Pubblicato il

Forno crematorio: i comitati restano in attesa dell'udienza del Tar

Forno crematorio: i comitati restano in attesa dell'udienza del Tar

Melchiorri, Civitavecchia c'è: "La prossima settimana ci riuniremo con gli altri comitati e decideremo tutti insieme come muoverci"

CIVITAVECCHIA – I comitati contrari al forno crematorio rimangono in attesa della sentenza del Tar.

“L’udienza – spiega Roberto Melchiorri, Civitavecchia c’è – dovrebbe essere fissata per i primi giorni del prossimo mese”.

Nei giorni scorsi si era palesata l’eventualità di un Referendum per conoscere l’opinione dei civitavecchiesi sull’ipotesi della creazione di un forno crematorio presso il cimitero nuovo di via Braccianese Claudia ma Melchiorri frena.

“La prossima settimana – spiega – ci riuniremo con gli altri comitati e decideremo tutti insieme come muoverci, credo molto nel Referendum: lo reputo uno strumento importante ma sono dell’idea che in questo momento sia più opportuno aspettare la risposta del Tar, visto che dovrebbe arrivare a breve”.  

Continua quindi la battaglia di In nome del popolo inquinato, Punton dei rocchi e Civitavecchia C’è, insieme agli altri contrari alla realizzazione dell’inceneritore di salme umane.

Anche se, al momento, si tratta di una guerra di trincea e le associazioni rimangono in attesa delle risposte relative ai vari procedimenti legali avviati contro il progetto.    

ULTIME NEWS