Pubblicato il

Comune-Authority. Il Sindaco: "L'accordo è valido"

Comune-Authority. Il Sindaco: "L'accordo è valido"

Cozzolino convinto di quanto messo nero su bianco nel documento firmato due anni fa con l’ex numero uno di Molo Vespucci Pasqualino Monti. "Il presidente di Majo mi ha informato della situazione finanziaria disastrosa: cerchiamo di risolvere il problema"

CIVITAVECCHIA – «Ho fatto presente al nuovo presidente che tutta la struttura con cui mi sono trovato a dialogare in questi mesi ha inteso l’accordo vivo e vegeto, tanto che nell’ultima seduta di comitato portuale è stata approvata una variazione di bilancio proprio per il versamento della prima annualità. L’accordo è quindi valido a tutti gli effetti».

Il sindaco Antonio Cozzolino è convinto della valenza di quanto sottoscritto ormai due anni fa da lui e dall’ex presidente di Molo Vespucci Pasqualino Monti. E lo ha ribadito nel corso dell’incontro di giovedì scorso a Palazzo del Pincio con il numero uno dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale Francesco Maria di Majo. Questo alla luce anche della lettera inviata al Comune, con la quale il presidente ha chiesto l’interruzione a partire dal 1° dicembre o la risoluzione dell’accordo, a causa di problemi di bilancio dell’ente.

«Da un primo accertamento – si legge nella lettera – è emersa la necessità di accantonare un fondo di riserva di diversi milioni di euro per far fronte ad un eventuale credito che la Total Erg potrebbe vantare a seguito di contenziosi». Una tegola sull’ente che ha portato di Majo a bloccare tutte le elargizioni e contributi ad enti e società per attività che esulano da quelle strettamente spettanti all’AdSP.

«Il presidente – ha aggiunto Cozzolino – mi ha informato di una situazione economico finanziaria che ha trovato disastrosa, con una serie di contenziosi aperti che non permettono il versamento dei quattro milioni al momento da versare. Anche dopo aver dissipato tutti i dubbi con i ministeri dell’Economia e delle Finanze, e delle Infrastrutture e trasporti, per noi l’accordo è valido. Lui ha un’idea diversa: vedremo nei prossimi giorni di risolvere il problema. Devono comunque proseguire azioni ed iniziative messe in piedi in precedenza: il rapporto deve esserci tra i due enti, che collaborano per lo sviluppo, la crescita ed il benessere dell’intera città».

ULTIME NEWS