Pubblicato il

Fiumicino, via Bombonati: il caso-Eternit

FIUMICINO – “Abbiam visto una ditta inziiare dei lavori di bonifica, presumibilmente per eliminare l’amianto dalla sturttura.  Ma come al solito nessuno ci ifnorma, ci dice nulla. 
A pochi metri dalle nostre case  non sappiamo quale sia il rischio dell’operazione in atto”.
E’ la protesta che parte dai residenti di via Bombonagti, e la struttura sotto i riflettori è la palazzinanche ospita il centro di accoglienza per richiedenti asilo politico.
“Non solo non sappiamo nulla nonostante sia stato fatto un esposto formale, proprio per la presenza di amianto, ma quei lavori stanno procedendo con gli ospiti ancora dentro gli appartamenti. 
Ci chiediamo: è pericoloso per loro? E’ pericoloso per noi? Qualcuno si degnerà mai di informare i cittadini? Questo atteggiamento che nei mesi si va sempre reitera
ndo, è la scintilla che spesso fa innescare la rabbia e la diffidenza.  
Possibile che sia così difficile capirenche informare i residenti è il primo atto da fare ogni volta xche si muove qualcosa davanti alle nostre case? Questo si – concludono – che sarebbe un segno di civiltà, non solo riempirsi la bocca di slogan sull’accoglienza e poi fregarsene totalmente di chi in quella via c’è nato”.

ULTIME NEWS