Pubblicato il

Alla Leocon non manca la grinta

ALLIEVI E GIOVANISSIMI

ALLIEVI E GIOVANISSIMI

Questa settimana gli Allievi Provinciali secondo anno hanno dimostrato di che pasta sono fatti, battendo 6 a 0 l’Aranova, dominando la partita in tutti i sensi, sia a livello tecnico che tattico, agonistico, fisico e di gioco. A segno: Taflay  K. (2), Santoro, Tambosco, Taffi,  Grandi.
«Ottima la prestazione – commenta molto soddisfatto il tecnico Mauro Brancaleoni – del reparto attaccanti, con Taflay, Santoro, Tambosco, Taffi, Grandi come pure il reparto centrale, con Zampolini (un muro tra la difesa e il centrocampo), insormontabile, anche se le occasioni di varcare il centrocampo da parte dell’Aranova, sono state poche, le due saracinesche Ambrosi e Di Perna, due baluardi. Vedo la squadra in continua crescita, ci toglieremo delle belle soddisfazioni».
In campo per la Leocon: Di Perna, Grandi, Tambosco,  Zampolini, Brandi, Luciani, Taflay K., Santoro, Vargiulo, Taffi, Taflay F., Ambrosi, Biferini, Costa, Coppolino, Malvone, Pierotti, Angelini.
Partita dominata dal primo all’ultimo minuto per gli Allievi Provinciali fascia B sotto età allenati dal tecnico Stefano Ambrosi che espugano il rettangolo dei rivali del Vis Aurelia con un netto 3-0. Grande prestazione con un ottimo possesso di palla, nonostante la differenza fisica. Apre le marcature Taflay con una splendida incursione  su assist di Tranquilli, poi segue la doppietta di Agostini, che sigla con un tiro al volo e un penalty. Nel secondo tempo ottime prestazione anche del reparto difensivo, nel finale della partita potevano arrivare altre due segnature con Carannante, smarcatosi in progressione, e all’ultimo con Gambelli  che concludeva in modo affrettato  davanti al portiere avversario. Anche De Clementi saliva sugli scudi con due ottimi interventi.
In campo per la Leocon: De Clementi, Mauti, Olivetti, Imperiale, Scisciani, Schiavo, Leardini, Giustiniani, Taflay Robert, Tranquilli, Agostini, Carannante, Severino, Gambelli, Marin.
Partita difficile contro la terza forza del campionato per i Giovanissimi Regionali fascia B guidati dall’allenatore Patrizio Tossio che, in trasferta, cedono all’Ottavia con il risultato finale di 5-1. Il primo tempo finisce 2-1  per i padroni di casa, poi nel secondo tempo dopo 5’  Santucci, lanciato a rete, viene steso in area di rigore, prima preso per la maglia da un avversario e poi sgambettato da un secondo: l’arbitro non assegna un calcio di rigore e subito dopo su un magistrale contropiede espelle Di Grazia per doppia ammonizione. Partita ormai segnata: rimasti in dieci, i ragazzi della Leocon continuano a combattere; ma questo episodio gli ha tagliato completamente le gambe. Nonostante ciò i ragazzi hanno dimostrato di essere forti di carattere e che possono battersela con tutte le altre del campionato.
«Domenica – spiega il tecnico Patrizio Tossio – proveremo subito a riscattarci con il Bracciano e poi il campionato è lungo e recupereremo gli infortunati che sono fondamentali per il nostro gruppo».
In campo per la Leocon: Onori, Animobono, Cibelli, Percussi, Gravanago, Santucci, D’ascenzio, Sarracco, Moscatelli, Gallo, Schiavo, Gasparri, Di Grazia, Leonori.
Impattano 2-2 invece i Giovanissimi Provinciali 2002 allenati dal tecnico Marco Di Marco, impegnati sul rettangolo del Di Ianne contro i rivlai della FC Queen’s Club. La Leocon parte con 4-4-2 dovuto alle assenze  di giocatori squalificati. Gli avversari dopo una prima fase di studio vanno in vantaggio all’8’ alla prima occasione. Subito dopo il gol subìto il mister Di Marco riporta la squadra ad un modulo più offensivo con un 4-3-3, retrocedendo Marongiu e spostando Capretti a centrocampo per essere più aggressivi. La mossa dà subito i suoi frutti e al 13’ su calcio d’angolo  battuto egregiamente da Marongiu, Cirotto insaccava, in più occasioni la Leocon manca la rete della vittoria. Al 4’ della ripresa l’arbitro assegna alla Leocon un calcio di rigore che realizza con Giannetti e poco più tardi fischia un penalty anche a favore della FC Queen’s Club,  con la conclusione rivale che finiva sulla traversa. Il direttore di gara fischia poi la fine della partita con due minuti di anticipo.
«Volevamo fortemente – spiega mister Marco Di Marco – l’intera posta in palio, ma purtroppo non ci siamo riusciti  anche per le decisioni un pò bizzarre dell’arbitro».
In campo per la Leocon: Rubulotta, Capretti, Dalla Ragione, Noto, D’Angelo, Di Marco, Marongiu, Pasquini, Massi, Zampolini, D’Oriano.

ULTIME NEWS