Pubblicato il

Cpc: esonerato il tecnico Rogai

JUNIORES E ALLIEVI

JUNIORES E ALLIEVI

Match che alla fine costa la panchina a Domenico Rogai  con gli Juniores Regionali della Cpc 2005 che, giocando forse la peggior partita da questo avvio di stagione, cedono con il risultato di 1-0 agli ospiti del Corneto Tarquinua. Nella ripresa non si conteranno tiri in porta né occasioni degne di questo nome ed essere in dieci dopo l’espulsione di Di Luca sul finire del primo tempo non è  motivo di scusa. Paga visto lo scialbo avvio solo il tecnico, ma con la squadra radunata a rapporto dopo la gara dalla dirigenza che dovrà da ora in avanti mostrare e dimostrare di che pasta è fatta. Sull’espulsione di Di Luca la società rimane ferma nell’infliggere ulteriori giornate di stop al giocatore, reo di un comportamento non in linea e inconcepibile con quanto si mostra sul petto, ogni volta che si indossa la casacca della Compagnia Portuale. Inizia con buoni fraseggi la Cpc che in un’occasione va al tiro con Esposito, non impensierendo però il portiere ospite. Il match si stabilizza e il Corneto in maniera semplice contrasta il centrocampo portuale, ne verrà fuori una gara giocata soprattutto a centrocampo e con i portieri in pratica inoperosi. Il tutto fino alla mezz’ora dove nel giro di cinque minuti cambia il volto della partita: al 31’ occasione per la Cpc 2005 con  Greco che, di testa, spedisce sull’esterno della rete e con Canestro che, invece, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, lasciato solo nel cuore dell’area piccola, insacca alle spalle di Cacace. Poco dopo Di Luca si macchia di un insulto a un giocatore ospite e con l’arbitro Poli che lo spedisce anzi tempo a fare la doccia. Finisce qui il primo tempo e in pratica la partita; la ripresa vedrà un’occasione fallita da Mundo solo davanti a portiere al 20’ circa con la retroguardia portuale che si fa trovare impreparata. Sul fronte d’attacco portuale poco e niente, con Superchi che sostituisce il malconcio Lipparelli  e con tanti troppi attaccanti in campo sul finire senza che nessuno gli serva una palla. Sarà necessario riflettere in settimana e soprattutto iniziare a far vedere chi realmente sono i giocatori della Cpc 2005 sul campo, cosa che finora si è vista ben poco. Questo il comunicato riguardo l’esonero di mister Rogai: «La società Asd Cpc 2005, seppur contraria a questo genere di decisioni in corso d’opera, ha ritenuto necessario sollevare dall’incarico il tecnico della squadra Juniores Domenico Rogai. Decisione sofferta, ma necessaria per il proseguo del campionato, visto il potenziale dei giocatori messi a disposizione e della relativa posizione in classifica che la squadra occupa al momento, non all’altezza delle aspettative e del gioco espresso. La società ringrazia Domenico Rogai per quanto fatto in questi anni che lo hanno visto legato alla Compagnia Portuale, sia sotto il profilo umano che di stima personale che rimane incondizionata nei suoi riguardi e in special modo per l’apporto dato sotto il profilo comportamentale dei giocatori; impeccabili da inizio stagione. Alla ripresa degli allenamenti la squadra sarà affidata all’attuale mister in seconda Giammarco Fulvi». In campo per la Cpc 2005: Cacace, Mastropietro, Greco, Marri, Cherchi, Terzini, Vitelli, Nocchia, Lipparelli, Esposito, Di Luca. A disposizione: Desini, Ionita, Cattaneo, De Falco, Fais, Ricci, Superchi.
Un secondo tempo che segna il primo stop momentaneo dei giovani ragazzi degli Allievi Provinciali Roma della Cpc 2005 da questo avvio che, incapaci di sfruttare il vantaggio accumulato nella prima frazione e  con i padroni di casa che  invece sfruttano le energie nervose al meglio rendendo praticamente nulla la compagine portuale, sono costretti ad arrendersi con il risultato di 4-3 ai padroni di casa del Virtus Bracciano. Inizio partita un po’ sottotono da parte dei ragazzi della Cpc che però si sbloccano dopo circa 5’ portandosi in vantaggio grazie alla rete realizzata da De Luca su imbeccata di Mottola dopo un bellissima azione in solitaria. Da quel momento in poi partita in discesa per la Cpc 2005, tanto che il primo tempo si conclude con un perentorio tre a uno. Ripresa tutta da dimenticare, colpa del troppo nervosismo che si era creato dai primi minuti, e con i padroni di casa bravi a sfruttare la situazione mettendo grinta e furbizia. Cocktail micidiale che manda in tilt la compagine portuale, togliendogli la ragione al tal punto da riportarsi in partita e di realizzare il gol della vittoria a pochi minuti dalla fine. Squadra, quella portuale che gioca e crea in ogni dove, e questo è un passo falso che aiuterà sicuramente l’entourage che gli gravita intorno a trovare il giusto antidoto per il futuro, comunque tutto da scrivere ancora. La prima occasione è per i padroni di cas: Antinori si libera al tiro, ma Ciocci para agevolmente; così come due minuti dopo con ancora Antinori che ci prova e Ciocci lesto a respingere ancora. Alla prima occasione la Cpc 2005 va in vantaggio: scorribanda di Mottola che serve De Luca che non fallisce insaccando l’uno a zero. Al 9’ raddoppia la Cpc 2005: rimessa laterale di Lava con De Luca che non fallisce, portando i portuali sul due a zero. Sembra tra Ciocci e Antinori una partita a parte e un minuto dopo il raddoppio il portiere sventa con un pregevole intervento sul tiro dello stesso Antonori. La Virtus non sta a guardare e in due occasioni, al 20’ e al 22’, va vicina al gol con Bellini e Scotti. La partita su rapidi capovolgimenti di fronte e altrettante occasioni da entrambe le parti arriva al 37’:  Ciocci sbaglia clamorosamente e Scotti insacca per l’uno a due. Due minuti dopo, al 39’, Memmoli realizza un calcio di rigore e fissa il punteggio sul tre a uno per i portuali, concludendo cosi la prima frazione. Il vantaggio gioca un brutto scherzo ai portuali e in apertura Evangelisti, dopo soli 4 minuti, realizza la seconda rete per i locali, ripetendosi poi con Scotti al 19’ e fissando così il momentaneo pareggio. Partita vera con i locali che prevalgono e i portuali che annaspano nelle individualità migliori. Al 24’ Paolucci tenta la via della rete senza successo, cosa che non avviene due minuti dopo con Scotti che segna la rete che regala i tre punti alla Virtus Bracciano. Solo nel recupero, con la partita ormai instradata sul binario della forza agonistica, vede Mottola calciare una punizione che termina però alta sulla porta locale.
In campo per la Cpc 2005: Ciocci, Todaro, Lava, Mottola, Catarinacci, Francavilla, Garofalo, Memmoli, Poveromo, Lanari, De Luca. A disposizione: Tarantini, Palmieri, Sacchetti, Battellocchi, Visciola, Paolucci, Baffetti.
Trasferta prolifica per i pulcini classe 2006 della Scuola Calcio Cpc 2005 Manuele Blasi che collezionano la quinta vittoria su cinque gare giocate in campionato, battendo la Svs Roma. Finisce con due tempi a uno per i portuali che portano così a casa un 2-1 finale, ottenuto contro una squadra che viaggiava anch’essa a punteggio pieno. Le reti realizzate da Tranzillo, Smeraglia e Di Pietro.

ULTIME NEWS