Pubblicato il

Referendum, anche dal litorale viterbese netto no

Referendum, anche dal litorale viterbese netto no

Esulta il Movimento Cinque stelle

TARQUINIA – Anche il litorale viterbese ha detto ‘no’ alla riforma costituzionale, così come proposta dal governo Renzi. A Tarquinia si sono recati alle urne in 8.980, pari al 67,57% degli aventi diritto. Erano 13.289 i cittadini chiamati alle urne. Ben 6.007 elettori hanno barrato la scelta che boccia la riforma con una percentuale del 67,47% dei votanti, mentre in 2.896 si sono espressi a favore della riforma, pari al 32,53%.

«Un messaggio forte e chiaro quello arrivato dalla comunità di Tarquinia al tentativo di riforma Costituzionale messo in atto da Renzi e dal Pd – commenta il Movimento Cinque Stelle di Tarquinia – Con la percentuale più alta del comprensorio, il 67,47% dei tarquiniesi ha detto no, difendendo la Carta Costituzionale e la democrazia di questo Paese. Il Paese ha capito, gli italiani non si sono fatti abbindolare da chiacchiere, bonus e mance che sostituiscono diritti e prerogative. L’Italia si sveglia con tutti i suoi problemi, certo. Quelli che il governo in questi anni ha affrontato male o per nulla. Ma soprattutto si sveglia con un messaggio chiaro: se il paese va male, non provate a dare la colpa alla Costituzione». «Noi del M5S ce l’abbiamo messa tutta, dalla prima ora. Vogliamo ringraziare i portavoce e gli attivisti che si sono spesi sul territorio per mesi, e tutti i cittadini che abbiamo sostenuto continuamente mentre si battevano per difendere la Costituzione, mettendo mano anche al proprio portafoglio, in una campagna elettorale che ha visto trionfare Davide contro Golia. Ha vinto la democrazia, ha vinto il buon senso. Ora guardiamo avanti alle prossime sfide, noi siamo pronti».

A Montalto di Castro l’affluenza ha raggiunto il 72,97%, pari a 4.884 votanti, con il no che ha ottenuto il 61,18%, pari a 2.965 voti, bloccando invece il sì al 38,82%, pari a 1.881 voti.

ULTIME NEWS