Pubblicato il

I 5 Stelle ringraziano chi ha votato No

Nota dei meetup storici di Cerveteri

Nota dei meetup storici di Cerveteri

CERVETERI – Arrivano anche i ringraziamenti al popolo del No da parte dei meetup storici del Movimento 5 Stelle a Cerveteri, Amici di Beppe Grillo e Cerveteri  in Movimento. Mettono in risalto che nella nostra città il risultato del No è stato superiore alla media nazionale, il 70,43% con il quale è stata sancita la bocciatura della riforma costituzionale promossa “dall’incostituzionale Governo Renzi”, come gli stessi dicono. E continuano: «Una prova di maturità e di forza della nostra comunità che ha deciso di respingere con vigore e determinazione il vergognoso attacco ai nostri diritti fondamentali. Un sonoro schiaffo a chi ci dipinge come un popolo di  “pecoroni invigliacchiti”, elettori di pancia oppure collusi tradizionalisti, sempre distratti spesso ignoranti. Noi, meetup storici del nostro territorio, sempre in prima linea nella difesa della nostra Costituzione, organizzatori nel 2013 di una manifestazione di piazza, nella splendida cornice dei S.S. Apostoli in difesa dell’articolo 138, primo tentativo  di erosione dei nostri diritti, in questi mesi ci siamo spesi affinché si contrastasse l’imponente macchina da guerra della comunicazione di Stato imbarazzante sia nei contenuti che nelle modalità. Una comunicazione di regime a senso unico, arrogante e denigratoria nei confronti degli oppositori degna di una dittatura del sud America. Ma a Cerveteri questo ha unito invece di dividere e ci ha portato a scegliere la democrazia fregandosene dei ricatti politici, ammiccamenti, promesse, testimonial più o meno prestigiosi o catastrofi annunciate. E se da un lato sopravvive la Carta dei padri costituenti dall’altro il PD ne esce con le ossa rotte, sorpreso dal risultato, dimostrando ancora una volta la distanza siderale tra il partito e la realtà del nostro paese, qui in città come a palazzo Chigi. Desideriamo quindi  ringraziare tutti gli attivisti impegnati nei banchetti, negli incontri pubblici, nel presidiare come rappresentanti di lista i seggi, e anche i cittadini dei comitati indipendenti che in questi giorni con il loro impagabile impegno hanno permesso la nostra rimanesse la Costituzione più bella del mondo».

ULTIME NEWS