Pubblicato il

Ok al progetto ''Leggere tutti, leggere in tutti i luoghi'' per diffondere la cultura archeologica nelle scuole

Ok al progetto ''Leggere tutti, leggere in tutti i luoghi'' per diffondere la cultura archeologica nelle scuole

Iniziativa integrata tra le biblioteche dei Comuni di Roma e Fiumicino

FIUMICINO – Il bollettino ufficiale della Regione Lazio dà un’ottima notizia. Il Comune di Fiumicino risulta tra gli assegnatari del contributo regionale finalizzato alla promozione del libro e della lettura sul territorio regionale. 
Il Comune è stato ammesso al contributo e vincitori del progetto “Leggere tutti, leggere in tutti i luoghi. «Abbiamo infatti risposto a un avviso pubblico – spiega una nota – presentando un progetto integrato tra le biblioteche dei Comuni di Roma e Fiumicino e le aree archeologiche e monumentali del parco archeologico Fiumicino – Ostia Antica. Per promuovere le aree archeologiche si prevede l’allestimento di una mostra fotografica presso gli spazi espositivi di Villa Guglielmi, la villa settecentesca che attualmente ospita anche la Biblioteca Comunale di Fiumicino e presso gli spazi espositivi della Biblioteca Elsa Morante di Ostia. 
A corredo della mostra sono previste, presso alcune tra le aree archeologiche e monumentali del Parco, visite della durata di circa 2/3 ore, con il coinvolgimento dei nostri studenti che avranno la possibilità di partecipare a incontri letterari ed interculturali, reading, prestazioni artistiche all’aperto, con letture ed espressioni di diversi linguaggi artistici. Presso la Biblioteca Comunale di Fiumicino e presso la Biblioteca Elsa Morante verranno inoltre realizzati eventi di presentazione/promozione delle nostre bellezze archeologiche e storiche.  Dal 2013 a oggi siamo riusciti a promuovere e valorizzare i nostri porti imperiali attraverso iniziative di ogni genere che hanno aumentato i visitatori di dieci volte in tre anni all’interno dei Porti di Claudio e Traiano. Grazie a questo contributo regionale continueremo a diffondere la nostra storia nelle scuole e tra i ragazzi con la collaborazione della Soprintendenza Archeologica. Questo progetto ci permetterà anche di spiegare alle nuove generazioni il forte legame che univa Portus a Ostia Antica e alla Necropoli di Isola Sacra. 

ULTIME NEWS