Pubblicato il

Commercio su aree pubbliche: via alla rivoluzione

Commercio su aree pubbliche: via alla rivoluzione

Mercato, direttiva Bolkestein: novità per l'assegnazione degli spazi. L'assessore D'Antò: "Sei mesi di tempo per trovare un'alternativa a viale Nenni"

CIVITAVECCHIA – “Una rivoluzione necessaria”. Così l’ha definita l’assessore Enzo D’Antò, con il commercio che si prepara ad importanti novità, per la direttiva Bolkestein sulle attività esercitate su aree pubbliche.

Ieri la delibera di giunta che fissa tutta una serie di adempimenti, dalla durata di 12 anni delle concessioni alla predisposizione del bando, con relative scadenze. Si dà poi mandato agli uffici di individuare, entro sei mesi, una nuova area urbanisticamente compatibile con i criteri stabiliti dal Documento programmatico sulle aree pubbliche della Regione Lazio, per dislocare il mercato di viale Nenni, e di procedere con un adeguamento della destinazione d’uso delle aree di piazza Regina Margherita. Questo perché le aree che ospitano questi mercati scoperti devono essere destinate a servizi pubblici e non interessate, come in questi due casi, dalla viabilità. Tanto che per piazza Regina Margherita, con il concorso di idee in corso, è previsto un ampliamento della superficie pedonale.

“Per il mercatino di viale Nenni – ha spiegato D’Antò – avevamo pensato inizialmente a San Liborio, ma vanno valutate le caratteristiche tecniche. Gli uffici produrranno nel frattempo un elenco di aree utili, poi vedremo dove trasferirlo”. Un argomento non semplice quello della nuova assegnazione dei parcheggi, con l’assessore che la prossima settimana incontrerà le associazioni di categoria.

ULTIME NEWS