Pubblicato il

Ladispoli, incidente mortale: arrestato per omicidio stradale un 38enne

Ladispoli, incidente mortale: arrestato per omicidio stradale un 38enne

La vittima, una donna di 48 anni, è stata travolta mentre attraversava l'Aurelia. La salma è stata trasferità al Verano per l'autopsia. L'investitore a bordo di una maxi moto, senza assicurazione, guidava senza patente e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.   

LADISPOLI – L’ennesima tragedia si è consumata ieri pomeriggio intorno alle 16 sulla statale Aurelia nei pressi della Casa della Salute di Ladispoli. Una donna di 48 anni, Tania D., di origine Ucraina, mentre a piedi tentava di attraversare la strada, l’Aurelia appunto, è stata travolta e uccisa da una motocicletta Yamaha 1000 condotta da Patrizio M, lanciato in direzione Roma.  C’è da dire che quel tratto di strada è estremamente pericoloso in quanto privo di qualsiasi attraversamento pedonale protetto nonostante in quel tratto si acceda da una parte e dall’altra, e al PIT,  e alla residenza per anziani e casa di cura San Luigi Gonzaga.

La donna,  sposata, lascia due bambini piccoli, il più grande intorno ai dieci anni. Indescrivibili, drammatiche e allo stesso tempo pietose le condizioni di Tania sull’asfalto da dove dopo i rilievi è stata ricomposta per essere portata al Verano ove sarà effettuata l’autopsia.  Intanto, l’investitore, trasportato all’Aurelia Hospital, ferito anch’egli in maniera seria, si sono riscontrate infatti diverse fratture tra le quali quella del bacino, è stato accertato che era alla guida della moto senza il possesso della patente di guida, che il mezzo era sfornito di assicurazione e che dalle analisi effettuate è risultato positivo ai test per l’alcool e la droga, pertanto sono stati disposti gli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale.

Sull’incidente, rilevato dai Carabinieri, indaga la Procura di Civitavecchia. (To. Mo.) 

ULTIME NEWS