Pubblicato il

Municipalizzate nel caos: niente tredicesime per i lavoratori

Municipalizzate nel caos: niente tredicesime per i lavoratori

Per il commissario giudiziale quanto maturato fa parte ormai del concordato e lì andrà a confluire. Attig (Ugl) pronta a ritirare la firma dall'accordo di percorso 

CIVITAVECCHIA – Non si è fatto in tempo a firmare l’accordo di percorso che sarà discusso domani pomeriggio in assemblea dei lavoratori sul futuro della Newco Civitavecchia Servizi Pubblici, che una nuova tegola si abbatte sulle municipalizzate, sempre più nel caos. I 56 dipendenti di Hcs non riceveranno la tredicesima. Un fulmine a ciel sereno per i lavoratori. 

Il commissario giudiziale, infatti, avrebbe espresso parere negativo. Parte delle tredicesime, infatti, sarebbero maturate in regime di concordato e quindi è lì che andranno a confluire. E anche la parte maturata nei mesi precedenti non verrebbe versata. Una situazione che mette in luce in caos che regna all’interno delle partecipate cittadine. Al di là dell’ipotesi di accordo voluta a tutti i costi dall’amministrazione e firmata dai sindacati dopo oltre sei ore di riunione, le cose all’interno delle partecipate non vanno certo bene.

“Atteggiamento molto grave e lesivo, quello di ipotecare le tredicesime nel concordato” ha tuonato Fabiana Attig dell’Ugl, pronta a ritiare la firma sull’accordo di percorso se il liquidatore Carlo Micchi non invertirà la marcia. 

“Giudichiamo intollerabile che, a soli tre giorni da quell’ancora di salvataggio che le organizzazioni sindacali, responsabilmente, hanno voluto tendere all’amministrazione, firmando l’accordo di percorso, a sostegno del famigerato piano di concordato – ha spiegato – lo stesso venga oggi totalmente disatteso. Con un atto unilaterale il liquidatore, senza nessun confronto, ha fatto veicolare la decisione di non mettere in pagamento le tredicesime mensilità perché inglobate nel piano di concordato. La notizia ancora più sconcertante è che tale decisione sia stata presa dopo un fugace confronto con il Commissario Giudiziale, nominato dal Tribunale ma pagato dalla Hcs, il quale ha ritenuto corretta la decisione assunta da Micchi. Quindi i lavoratori si troveranno, dopo il Tfr anche la tredicesima mensilità del loro stipendio accantonata nell’intero anno dentro il piano di concordato, azione questa spregiudicata in quanto la si doveva trattare in primo luogo durante l’incontro di venerdì scorso ed invece è stato taciuto, in secondo luogo perché il liquidatore trattiene la 13 mensilità anche dei lavoratori delle altre sot, Argo ed Ippocrate, soggetti non coinvolti al predetto piano di concordato”. 

Una situazione che sicuramente accenderà l’assemblea di domani alla Pucci. 

ULTIME NEWS