Pubblicato il

Zingaretti inaugura il trasporto pubblico locale integrato

Oggi a piazza Santa Maria momento storico per Cerveteri e Ladispoli. «Questa esperienza dimostra che è possibile amministrare con virtuosismo»

Oggi a piazza Santa Maria momento storico per Cerveteri e Ladispoli. «Questa esperienza dimostra che è possibile amministrare con virtuosismo»

di TONI MORETTI

CERVETERI – I preparativi per l’accoglienza del Governatore Zingaretti, atteso per la cerimonia di inaugurazione del Trasporto pubblico locale integrato tra i comuni di Cerveteri e Ladispoli, cominciano presto. In piazza Santa Maria si nota già dalle 8 Ivan Biscetti, dello staff del sindaco, indaffarato a predisporre la Sala Ruspoli all’evento.  Si era optato  per una cerimonia all’aperto, ma la variabile meteo teneva tutti in apprensione. Quando poi si è capito che Cerveteri aveva deciso di accogliere il Presidente Zingaretti con il suo miglior sole che nel secondo giorno di inverno faceva quasi primavera, allora si è deciso di procedere all’aperto, in quella piazza magica, antistante l’entrata della sala Ruspoli, con la torre dell’orologio e il museo di fronte dove sarebbero arrivati due autobus nuovi di zecca della Seatour parcheggiati come un V aperta. Zingaretti e il suo staff arriva in anticipo. Si intrattiene con gli ancora pochi curiosi presenti in piazza e sembra si goda le sue bellezze. Verso le 10, arriva, come da programma l’autobus da Ladispoli con a bordo il sindaco Pascucci, il sindaco di Ladispoli Paliotta, l’assessore ai Lavori pubblici Marco Pierini e il delegato alla mobilità Latini sempre del comune di Ladispoli nonché il delegato alla mobilità di Cerveteri Mundula. A fare gli onori di casa è Alessio Pascucci che parla dell’importanza e della soddisfazione per essere riusciti ad avviare questo esperimento che risparmiando ha migliorato il servizio dei trasporti a vantaggio dei cittadini. Ha ringraziato Paliotta che ha creduto fin dall’inizio nel progetto e tutti quelli che lo hanno reso possibile, assessori e delegati dei due comuni, i tecnici del gruppo di lavoro e in particolare Roberto Rastelli, vecchia conoscenza di Cerveteri molto affezionato alla città,  presidente AREMOL (Agenzia Regionale della Mobilità), organismo che ha contribuito a partecipare a quel bando Europeo che ha reso possibile realizzare il servizio, offrendo consulenza al progetto. Il Sindaco Paliotta, secondo a parlare si associa a quanto già detto dal collega Pascucci. Loda quanto già i due paesi fanno insieme, come per esempio i servizi sociali, sottolinea che questa è la strada giusta e chiosa su una idea di unificazione dei due campanili, dicendo che se un giorno potrà avvenire si dovrà anche a queste collaborazioni già iniziate. Specifico e pratico l’intervento di Nicola Zingaretti che non fa mistero della capacità della sua amministrazione ad aver raddrizzato e rimesso in ordine i conti. Fa un solo esempio a riprova quando dice che appena insediato i pagamenti ai fornitori, da parte della Regione, avvenivano a mille giorni dalla fatturazione. Oggi il tempo medio di pagamento si è ridotto a 54 giorni. Ciò ha reso l’ente soggetto credibile e sicuro tanto che ha consentito, oltre a quanto fatto e recuperato nella sanità, nel caso specifico dei trasporti al Cotral di predisporre l’acquisto di nuovi autobus, oggi a Viterbo dove si sarebbe recato subito dopo, si inaugurava l’arrivo di una prima trance, e di procedere all’acquisto di nuovi treni tanto da portare la Regione Lazio ad essere la prima in Italia come parco treni nuovi migliorando di tanto le condizioni dei pendolari. Chiude quindi ringraziando e sottolineando quanto il virtuosismo amministrativo dei due comuni è riuscito a dimostrare. Amministrare con intelligenza si può.

ULTIME NEWS