Pubblicato il

NewCo: si riparte da servizi efficienti

NewCo: si riparte da servizi efficienti

Civitavecchia Servizi Pubblici. Il sindaco Cozzolino ha presentato il nuovo amministratore unico della società: già avviata un’attività di monitoraggio pre operativa. Francesco de Leva: "Controllo dei costi e taglio degli sprechi. Collaborazione con lavoratori e cittadini"

CIVITAVECCHIA – «Chiudere la disastrata Hcs e le sue sot, pagarne i debiti tramite il concordato, trasferire personale e servizi alla nuova partecipata ed iniziare una nuova era fatta di tagli agli sprechi, valorizzazione delle risorse umane e servizi finalmente all’altezza con quelli che i nostri concittadini chiedono a gran voce e meritano».

Questi gli obiettivi sottolineati dal sindaco Antonio Cozzolino, affiancato dal nuovo amministratore unico della NewCo Civitavecchia Servizi Pubblici srl Francesco de Leva. Il professionista, con esperienze alla guida di diverse aziende, è stato scelto tramite procedura concorsuale: undici le candidature arrivate, tra le quali è stata scelta quella del manager chiamato nella non semplice operazione di riorganizzare in base alle linee guida indicate dall’amministrazione e dai sindacati la nuova società che andrà a gestire undici servizi pubblici.

«Un ruolo non facile – ha confermato de Leva – i primi passi saranno quelli di valutare e aggiornare il business planning che ha contraddistinto l’inizio di questa società, accompagnato da una mappatura dei servizi in termini di costo, ricavi, procedure e flussi informativi della NewCo. Una delicata ma importante attività pre operativa per arrivare all’efficienza gestionale. L’obiettivo è il pareggio e se ci dovessero essere dei ricavi, saranno utilizzati per fare investimenti».

L’amministratore unico ha chiesto massima collaborazione ai lavoratori, per remare tutti nella stessa direzione, ma anche ai cittadini; tanto da voler far debuttare la NewCo anche sui social per avere un feedback immediato ed agire sui servizi rispondendo meglio alle sollecitazioni che arrivano dall’utenza. Controllo dei costi, taglio degli sprechi ed incremento delle entrate per migliorare sempre più i servizi: queste le parole d’ordine per de Leva. L’obiettivo, compatibilmente con i tempi del Tribunale per l’ammissibilità dei piani di concordato, è quello di rendere pienamente operativa la Csp ad inizio dell’estate prossima, passando per un aggiornamento necessario del piano industriale e della pianta organica in base ai diversi servizi, che in maniera graduale confluiranno nella nuova società. 

«Entro fine febbraio – ha aggiunto il sindaco Cozzolino – procederemo con una ricapitalizzazione, anche se inferiore al milione e mezzo inizialmente previsto, e torneremo in consiglio per l’approvazione dei contratti di servizio. Il pubblico può e deve funzionare bene. Questa la sfida che ci siamo posti ad inizio mandato e siamo certi che il dottor de Leva riuscirà a dare il suo importante contributo per il raggiungimento di questo risultato».

ULTIME NEWS