Pubblicato il

Piazza 048: "Si faccia un punto sulla salute del territorio"

Piazza 048: "Si faccia un punto sulla salute del territorio"

L'associazione si appella a Sindaco e consiglieri perchè si facciano carico delle richieste già inoltrate invano alla Asl  prima ed al Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio per avere a disposizione i dati sanitari della popolazione 

CIVITAVECCHIA – Una lunga lettera attraverso la quale ci si appella a sindaco e consiglieri comunali, di maggioranza e di opposizione, perchè si facciano carico delle richieste già inoltrate invano alla Asl  prima ed al Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio ed avere a disposizione i dati sanitari della popolazione.

La firma è dell’associazione Piazza 048. La richiesta è quella di venire in possesso dei dati legati al numero dei residenti di Civitavecchia e dei centri limitrofi, suddivisi per sesso, età, patologia, riportando incidenza, mortalità, prevalenza e sopravvivenza, divisi per anni dal 2000 al 2015, prendendo in considerazione determinate patologie: allergie, cancro della laringe, della tiroide, tiroide autoimmune, tumori infantili, demenze, ictus, asma, broncopatie croniche ostruttive, enfisema, cancro del polmone e delle alte vie respiratorie, cancro pleurico da amianto, adenocarcinoma, cardiopatia ischemica, infarto cardiaco, aritmie, tumori al fegato, diabete giovanile o di tipo1, cancro del colon e celiachia, infertilità, cancro ai testicoli, cancro alle ovaie, rinite e congiuntivite allergica, arteriosclerosi, tromboflebiti acute e patologie renali.

“Contiamo che voi, essendo “istituzioni”, abbiate più successo – hanno spiegato dall’associazione, ricordando di aver inoltrato richiesta a febbraio alle Asl e poi direttamente al Dep, senza ricevere alcuna risposa – e che possiate comprendere quanto sia urgente intervenire a prescindere dalla capacità di correlare causa ed effetto, poiché avremo ed avrete la possibilità di verificare che la situazione sta peggiorando”. E questo è il dato di partenza, messo nero su bianco anche nell’ultimo rapporto dell’Osservatorio Ambientale così come negli astudi e nelle analisi effettuate recentemente, alla luce soprattutto della notevole pressione di emissioni inquinanti a cui la città ed il suo comprensorio sono soggetti. A maggior ragione occorrono quindi dati certi, come appunto quelli relativi ai detentori di codice 048 per patologia, anno ed età. 

“Siamo convinti – si legge nella lettera – che solo una completa informazione con relative correlazioni possa dare un senso compiuto alla consapevolezza che questo territorio soffre una situazione sanitaria particolarmente pesante. Vogliamo effettivamente renderci conto di come e se la salute del territorio stia peggiorando. Gli studi ed i rapporti fin qui proposti, che affrontano il problema considerando le fonti inquinanti e la relativa produzione di tossicità, non sono serviti ad evidenziare un chiaro rapporto di causa/effetto tanto meno sono riusciti a correlare la patologia all’inquinante. Quello che i rapporti hanno ammesso è il dato statistico che rileva una situazione sanitaria peggiore della media regionale e, come riportato, un costante incremento del gap rispetto alla media regionale”.     

ULTIME NEWS