Pubblicato il

Un paio di articoli del regolamento e Michela Califano ''gela'' De Angelis

Botta e risposta tra la garante per il tesseramento e il consigliere che chiede spiegazioni sulla sua ‘‘aderenza’’ al PD 

Botta e risposta tra la garante per il tesseramento e il consigliere che chiede spiegazioni sulla sua ‘‘aderenza’’ al PD 

di TONI MORETTI

CERVETERI – Con una lunghissima, come è consuetudine, e laconica missiva, Il consigliere Aldo De Angelis, capo del gruppo misto, con frequenti dichiarazioni di aderenza al PD e altrettanto frequenti sbandamenti che lo portavano verso la deriva di Orsomando, Forza Italia, scrive al “caro Rocco”,  (Maugliani, segretario provinciale del PD) e alla stimatissima “Michela”  (Califano, garante per il tesseramento a Cerveteri), sfoga il suo disagio per il risultato del suo “gioco”, che non ha retto e che oggi più di ieri non trovando né capo e né coda nelle dinamiche usuali di un grande partito, che al di là del peso e dell’importanza, che rimane sempre come una componente variabile, di chi vorrebbe creare illecite interferenze, poi in maniera a volte goffa o difficile da digerire, mette sempre a posto le cose evidenziando quel principio che serve al momento. E che il gioco non abbia retto trova conferma nel comunicato di Michela Califano, si, quella tosta, che senza battere ciglio, nello stabilire, regolamento alla mano, quelli che devono essere le caratteristiche per accedere alla tessera del PD ha praticamente detto al De Angelis senza chiamarlo per nome: ”sorry, tu ad oggi non sei del PD e non potrai esserlo se non cambieranno le condizioni’’. Porca vacca, gli sarà riapparso come un fantasma il fatidico “Monnezza” che ricominciava con il suo sport preferito.  Ha confidato De Angelis in una svista, o in un errore di interpretazione e chiede spiegazioni rimembrando, mi si passi la finezza linguistica ma ispirata dal peso culturale del fatto,  passaggi importanti che aveva fatto con personaggi in vista del partito dove l’avevano portato chi lo aveva  cercato e  convinto di conquistarlo. D’altronde, non si possono chiedere altri sacrifici a chi al PD ha dato tutto e che per il PD si è spogliato di tutto.  Michela ha risposto con qualche articolo del regolamento e la chiara spiegazione del loro significato- Scommettiamo che per Falconi “è tutta colpa di Pascucci?”

ULTIME NEWS