Pubblicato il

Ittico: Pincio pronto a lanciare l'ultimatum

Ittico: Pincio pronto a lanciare l'ultimatum

CIVITAVECCHIA – Le feste sono ormai abbondantemente trascorse. Ma nonostante questo non si è ancora visto alcun accenno al trasferimento da parte degli operatori del mercato ittico, da che dal tendone di piazza XXIV Maggio si dovranno spostare nella struttura riqulificata di piazza Regina Margherita, occupata da agosto dai macellai. Ed il Pincio vuole comunque accelerare. Anche perché, proorpio poco prima di Natale, si era parlato di una sorta di accordo non scritto secondo cui il Comune avrebbe fatto trascorrere le feste senza incalzare gli operatori, ma questi poi si sarebbero dovuti trasferire. Al momento niente di fatto. «Ho sollecitato la segreteria generale ed il dirigente dei Lavori Pubblici Pierluigi Carugno – ha spiegato l’assessore al Commercio Enzo D’Antò – per inviare una lettera agli operatori. Stessa cosa è stata fatta dal sindaco Cozzolino, che ha indicato nel 20 gennaio la data entro la quale gli operatori dovranno tornare a piazza Regina Margherita». Una settimana, quindi. «Speriamo sia la volta buona – hanno commentato alcuni residenti di piazza XXIV Maggio – sono anni che va avanti questa situazione: cattivo odore, rumori all’alba, auto e furgoni  parcheggiati davanti ai nostri cancelli che ci impediscono di uscire di casa con le nostre auto, una situazione igienico sanitaria precaria. Più volte abbiamo segnalato i disagi, ma in tutti questi anni nessuno è mai intervenuto, assistendo ad un continuo tira e molla tra Comune e pescivendoli». 

ULTIME NEWS