Pubblicato il

Papacchini chiusa fino a febbraio

Papacchini chiusa fino a febbraio

La scuola media e le due quinte elementari da oggi a Campo dell'Oro. I genitori: "Non possono essere le nostre lamentele a sollecitare un'ordinanza sindacale. La questione è stata gestita malissimo da parte dell'assessore" 

CIVITAVECCHIA – Primo giorno di scuola degli studenti delle quinte elementari e della media Don Papacchini di San Gordiano al plesso di Campo dell’Oro, istituto dove sono stati trasferiti a causa dei problemi dovuti al maltempo. 

Qualche disagio all’ingresso, con gli orari di entrata che si sono accavallati per tutti. E sarà così almeno per un mese, in attesa della sostituzione della caldaia.  “Ringrazio il dirigente scolastico Lucia Matarazzo, il personale della scuola ed il personale comunale che hanno consentito il trasferimento di ben 9 classi in soli 2 giorni” aveva commentato venerdì scorso l’assessore alla Pubblica Istruzione Gioia Perrone. Ringraziamenti a cui si aggiungono anche i genitori degli studenti della scuola di San Gordiano, che però allo stesso tempo tornano a criticare proprio il Comune. “Ha fatto bene l’assessore a ringraziare la dirigenza scolastica – hanno spiegato – perché grazie a preside e professori si è riusciti a colmare l’incompetenza del Pincio nel gestire questo problema. Per giorni abbiamo accompagnato i nostri figli a scuola andandoli poi a riprendere dopo qualche ora per il freddo che c’era in classe. Eppure l’assessore non ci ha mai risposto. Oggi c’è stato un po’ di caos all’entrata a Campo dell’Oro, era normale. Ma almeno non abbiamo avuto la sorpresa di dover ricevere le telefonate dei nostri figli, dover lasciare il lavoro e riportarli a casa. Certo è – hanno concluso – che non devono essere i genitori, alzando la voce, a dover sollecitare un’ordinanza del Sindaco”. 

Ordinanza che, per San Gordiano, prevede la chiusura fino al completamento dei lavori di sostituzione della caldaia, previsti per il 15 febbraio. 

Le due classi della scuola materna, come aveva spiegato il Comune venerdì scorso, rimarranno dove sono attualmente. In questi giorni verranno installati dei termoconvettori per assicurare la temperatura idonea, a tutela dei bambini più piccoli.

ULTIME NEWS