Pubblicato il

Dehors, Pincio al lavoro per trovare una soluzione

Dehors, Pincio al lavoro per trovare una soluzione

Comune impegnato ad elaborare delle tavole con diverse proposte da sottoporre nuovamente alla Soprintentenza per poter finalmente sbloccare l’annosa situazione. L’assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Ceccarelli conta di poter avere tra le mani i progetti alla fine del mese

CIVITAVECCHIA – È passato un altro inverno al freddo e alla pioggia, ma dei dehors neanche l’ombra. L’ex assessore Massimo Pantanelli, accusato di immobilismo anche e soprattutto su questa delicata tematica, ha lasciato il posto al neo assessore Alessandro Ceccarelli che ha assicurato: «Siamo al lavoro per trovare una soluzione; vogliamo e speriamo di risolvere questo problema in breve tempo». 
Ma la strada non sembra essere poi così breve. 
«Come ci è stato richiesto dalla Sovrintendenza – ha spiegato Ceccarelli – stiamo predisponende delle tavole per indicare una o più soluzioni per i dehors, compatibilmente con il tipo di attività svolta e la posizione in cui si trovano gli esercizi commerciali interessati. L’esercente, uniformando a questa tipologia di struttura, non avrà sicuramente difficoltà a farsi rilasciare l’autorizzazione». 
Ancora però la questione è nella sua fase teorica. «Abbiamo dovuto ricorrere ad una richiesta interna – ha aggiunto l’assessore – per verificare la presenza o meno all’interno dell’ente di un qualche professionista disposto a redigere questi progetti. Un solo dirigente ci ha risposto e quindi ora siamo pronti per andare avanti». 
Una volta affidato l’incarico, il professionista dovrà avere a disposizione del tempo utile per preparare le tavole, anche se lo stesso assessore conta di averle a disposizione già entro la fine del mese, salvo impegni urgenti del dirigente.
«Appena avremo tra le mani il progetto – ha aggiunto Ceccarelli – andremo di persona, probabilmente insieme all’assessore D’Antò, in Sovrintendenza per presentare il lavoro». A quel punto la Sovrintendenza dovrà esprimere un parere e poi si potrà procedere con le domande. 
Nel frattempo i commercianti interessati però, non hanno più avuto notizie da parte di Palazzo del Pincio. Nessun incontro, nessuna comunicazione, nessun passo in avanti da parte dell’amministrazione, nonostante i disagi ed i problemi che si sono registrati in questi anni e che, in molti casi, hanno visto licenziamenti e problemi di cassa.        
Ad agosto scorso era stato il consigliere grillino Raffaella Bagnano, che ad aprile aveva intimato Sindaco e giunta ad accelerare i tempi per dare risposte concrete agli operatori, ad accendere nuovamente i riflettori sulla vicenda. Poi l’ennesima bocciatura da parte della Soprintendenza del progetto presentato dal Pincio e l’iter iniziato nuovamente da capo. 
Chissà che questa possa essere la volta buona per sbloccare finalmente la questione.

ULTIME NEWS