Pubblicato il

Bufera di neve sui Monti Sibillini: tarquiniesi col fiato sospeso

Bufera di neve sui Monti Sibillini: tarquiniesi col fiato sospeso

In difficoltà l'azienda Scolastici. A Cupi di Visso è anche emergenza acqua

TARQUINIA – Forte preoccupazione a Tarquinia per le sorti delle località delle Marche colpite in queste ore dal maltempo. Una bufera di neve si è abbattuta sui Monti Sibillini dove si trovano abitazioni e aziende di molti tarquiniesi. In alcuni punti la neve è arrivata a sfiorare i tre metri. Disperati i pochi rimasti nelle zone che hanno amici e parenti a Tarquinia.  

A lottare contro il maltempo da stamane in zona tra gli altri c’è anche il tarquiniese Marco Scolastici titolare di una nota azienda biologica di prodotti caseari e di allevamento ovino di Pieve Torina, una frazione ai piedi del santuario di Macereto e a pochi chilometri da Visso e Cupi di Visso dove molti tarquiniesi possiedono  case.

“In tanti ci avete chiesto un aggiornamento riguardo la situazione – afferma Scolastici in un post di Facebook – purtroppo è peggiorata e ha nevicato tutta la notte, anche stamattina c’è una bufera fortissima. L’altezza della neve è intorno a al metro e ottanta ma ci sono cumuli alti anche quattro metri. Siamo usciti a fatica da casa e non riusciamo a raggiungere le stalle neanche a piedi. Le strade provinciali sono interrotte da ieri sera e tutte le frazioni sono isolate. Stanotte sono crollate due stalle con mucche e pecore all’interno, una a Gualdo e una a Belforte. Non sappiamo in che condizioni siano i nostri animali e dalle sei di questa mattina stiamo contattando tutte le forze dell’ordine per richiedere un intervento.. sembra non ci siano abbastanza mezzi e comunque squadre mal equipaggiate. Speriamo che in giornata intervenga l’esercito perché gli animali sono senza cibo né acqua da ieri”.

” Cupi  di Visso – segnalano inoltre alcuni – è in piena emergenza maltempo e senza acqua e con persone che dormono in roulotte e container: “Ma lo Stato dov’è?” (a.r.)

ULTIME NEWS