Pubblicato il

Tia straordinaria 2011, Codacons: "Pronto il ricorso"

Tia straordinaria 2011, Codacons: "Pronto il ricorso"

Il coordinamento delle associazioni a difesa dei consumatori fa riferimento alla tariffa partorita dall’amministrazione Tidei per sistemare i conti di Hcs e delle società partecipate 

CIVITAVECCHIA – «Siamo purtroppo costretti ad intervenire ancora sulla tassazione straordinaria 2011 voluta dall’amministrazione di Pietro Tidei ed ora messa all’incasso dal liquidatore Hcs Micchi e dall’assessore Tuoro, nel tentativo di far entrare qualche soldo  nelle casse della disgraziata e agonizzante partecipata dal Comune al 100%, pronta a trasformarsi da Hcs in Csp. I cittadini potranno ricorrere contro le ingiunzioni di pagamento che stanno arrivando dai primi di dicembre indistintamente nelle case ed aziende di coloro che non avevano pagato, compresi quelli che fecero a suo tempo il ricorso al Tar promosso dal Codacons (per il quale si è incredibilmente ancora in attesa della fissazione della trattazione), e compresi coloro che fecero successivamente il ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale». È quanto si legge in una nota del Codacons, ricordando che possono aderire al ricorso sia coloro che avevano fatto il precedente e sono ancora in attesa di giudizio «ai quali incredibilmente HCS invia le ingiunzioni con minaccia di fermo amministrativo, ipoteche e pignoramenti» che coloro che non lo avevano fatto precedentemente. «È sufficiente recarsi presso la sede Codacons di via Giusti 22  prosegue la nota –  a Civitavecchia dal lunedì al venerdì, con una fotocopia fronte-retro del documento identità e del codice fiscale, unitamente all’ingiunzione di pagamento da impugnare».

ULTIME NEWS