Pubblicato il

''Un richiamo alla responsabilità''

''Un richiamo alla responsabilità''

ELEZIONI ALL’AGRARIA. La lista ‘‘Insieme per Allumiere con Pietro Vernace presidente’’ lancia il messaggio ai cittadini. Le forze di centrosinistra unite per battere il centrodestra

ALLUMIERE – Un ‘«richiamo alla responsabilità’» è il messaggio rivolto dal comitato elettorale della lista «Insieme per Allumiere con Pietro Vernace Presidente’’. In vista delle imminenti elezioni per il rinnovo del consiglio dell’Università Agraria venerdì nell’Auditorium comunale è stata presentata la lista ‘’Insieme per Allumiere’’ con il relativo programma ‘’Il Futuro è nella nostra Terra’’. «Tale lista nasce dall’idea condivisa dal direttivo del Partito Democratico e dall’assemblea degli iscritti di ricompattare le forze politiche ed i movimenti di centrosinistra attivi nel paese – spiegano dal comitato elettorale di Insieme per Allumiere – la linea di integrare in un unico schieramento tutte le anime opposte al centrodestra ha come scopo esclusivo il bene del paese e della collettività: la governabilità dell’ente agrario è condizione essenziale per lo sviluppo della realtà territoriale e culturale di Allumiere».

Nella loro nota i membri del comitato spiegano anche: «Ci preme ricordare che l’Agraria è un Ente pubblico non economico ed è espressione della totalità dei cittadini occupandosi della gestione di un patrimonio che è prima di tutto collettivo e che riguarda tutti, senza distinzioni». A guidare la coalizione è il candidato presidente Pietro Vernace (ex assessore allo Sport, all’Urbanistica e al Commercio del Comune), una figura interna al PD, attivo da anni in diverse realtà associazionistiche del paese. «L’unico obiettivo è di garantire al paese la salvaguardia dell’Ente agrario – proseguono dal Comitato – auspicare il commissariamento dell’Ente – come purtroppo molti partiti e movimenti stanno facendo attraverso la politica dell’astensionismo, significherebbe bloccare tutti i progetti che sono stati avviati già con la precedente amministrazione, senza tutelare le politiche di sviluppo del territorio che con fatica, ma con grande entusiasmo sono nate e continuano a nascere». Per questi motivi lanciano il loro invito: «Ricordiamo a tutti l’importanza di recarsi al seggio il 12 febbraio ed esprimere la propria preferenza».

ULTIME NEWS