Pubblicato il

Passeggiata, Bacheca: "Il project è l'unica soluzione"

Passeggiata, Bacheca: "Il project è l'unica soluzione"

SANTA MARINELLA – Sulla vicenda del project financing, fortemente voluto dall’amministrazione Bacheca, per risolvere definitivamente il problema relativo alla ristrutturazione della Passeggiata al Mare e dello stabilimento balneare comunale Perla del Tirreno, scende in campo lo stesso sindaco, che difende a spada tratta la scelta fatta dalla giunta in carica. Il primo cittadino, infatti, dice che la proposta di indire un project financing fatto dalla stessa amministrazione, gli era stata suggerita da un consigliere di minoranza e che, una volta presentato, il progetto, non lo ha più avvallato. Indubbiamente, la situazione statica della bellissima Passeggiata al Mare, comincia a diventare pesante, anche in considerazione del fatto che, negli ultimi anni, il Comune ha investito denaro per fare opere di ristrutturazione molto aleatorie che di fatto non hanno risolto il problema anzi, lo hanno accentuato, perché tutti coloro che andavano a gestire lo stabilimento balneare sottostante, hanno tentato di accampare scuse più o meno veritiere, per pagare il canone di affitto a costo ridotto. “Noi – spiega il sindaco Bacheca – abbiamo inserito nel nostro programma elettorale il project per la ristrutturazione di uno dei siti più belli della città, perché siamo intenzionati a risolvere definitivamente questa vicenda. Per quello che riguarda il pericolo statico della stessa Passeggiata al Mare, c’è bisogno di un intervento che si aggira sul milione di euro. Per quanto attiene invece il restyling della struttura,  siccome per la priva volta riusciamo a legarlo alla gestione di uno spazio che possa dare servizi migliorativi ai villeggianti e ai residenti, abbiamo ipotizzato in campagna elettorale di trovare una soluzione differente, che potesse prevedere la riqualificazione della parte superiore della Passeggiata con lavori di potenziamento della staticità in modo da dare sicurezza, prevedendo una cifra che l’amministrazione ipotizza possa essere intorno ai due milioni e ottocento mila euro”. Ci è stato contestato, in una fase precedente all’attuale – continua il sindaco – che non andavano recepiti i project financing presentati dai privati, noi abbiamo pensato che quella poteva essere una linea giusta e quindi abbiamo deciso di fare un bando presentato direttamente dall’amministrazione comunale, riservato a tutti coloro che intendono investire nella nostra città, ma purtroppo, alle minoranze, questo percorso non va bene”. “Ricordo comunque che fu proprio il consigliere Massera a suggerirci questa possibilità – conclude il primo cittadino – ma siccome le opposizioni devono per forza dire il contrario di quello che vogliamo noi, ora non va più bene”.

ULTIME NEWS