Pubblicato il

L'antenna Wind arriva in Regione

L’assessore regionale all’Ambiente risponde all’interrogazione presentata da Malcotti

L’assessore regionale all’Ambiente risponde all’interrogazione presentata da Malcotti

CERVETERI – Il consigliere regionale Luca Malcotti ha presentato in consiglio una interrogazione a risposta immediata sulla vicenda dell’antenna per la trasmissione del segnale della telefonia mobile richiesta dal gestore Wind da impiantare a Valcanneto, in un terreno privato con il cui proprietario, Wind, dopo avere stabilito l’idoneità del sito per le sue esigenze, ha stipulato un regolare contratto di affitto per l’uso del terreno. 
Nasce un contenzioso immediato tra un gruppo di cittadini aderenti al comitato di zona di Borgo San Martino, frazione limitrofe a Valcanneto, animato dal suo coriaceo presidente Luigino Bucchi e l’amministrazione, la quale dopo un primo diniego, sollecitata da una sentenza del TAR, al quale il gestore Wind aveva fatto ricorso forte di una legge nazionale che obbliga i comune a dare i permessi a questi tipi di impianti che sono considerate opere urbanistiche primarie, al pari degli acquedotti, la luce e il gas, che aveva sentenziato una sospensiva al diniego prima di entrare nel merito, ha deliberato che si desse inizio all’iter burocratico e amministrativo che arrivasse, previ gli accertamenti opportuni di fattibilità, attraverso anche organismi regionali competenti, al rilascio dei permessi. I cittadini, alcuni dei quali sono stati per alcune sedute del consiglio comunale, protagonisti di una clamorosa protesta che li vedeva presenti alle assisi con la bocca ostruita da un cerotto, quasi a voler sottolineare il diritto ad esprimersi negato da un presunto ritardo di risposte e sulla mancanza di accesso agli atti riguardanti il problema. 
Il Consigliere Luca Malcotti, del gruppo consiliare Cuori Italiani, chiedeva quindi  di sapere se non si ritenesse d’intervenire anche per tramite di Arpa Lazio, sul comune di Cerveteri al fine di verificare il rispetto del diritto alla trasparenza e partecipazione dei cittadini al processo decisionale, nonché verificare la correttezza delle procedure autorizzatorie propedeutiche all’istallazione della nuova antenna.
Nella risposta, l’assessore Buschini ha specificato chiaramente che avrebbe incaricato ufficialmente l’ARPA di fare i controlli necessari sui rischi di inquinamento elettromagnetico, sollecitando il Comune di Cerveteri a fornire ai cittadini tutte le informazioni richieste. In particolare l’assessore, in conclusione della sua risposta, sottolinea che è opportuno ricordare, infine, che in materia di inquinamento elettromagnetico, la normativa di settore è da attribuire alla Regione.

ULTIME NEWS