Pubblicato il

Polo dei moderati: "Troppe proroghe da parte dell'amministrazione Mazzola"

Polo dei moderati: "Troppe proroghe da parte dell'amministrazione Mazzola"

Tarquinia. Il Polo dei Moderati chiede di indire bandi di gara. «Bisogna lavorare per abbattere i costi»

TARQUINIA – Troppe proroghe da parte dell’amministrazione Mazzola, bisogna lavorare per abbattere i costi anziché annunciare progetti faraonici che poi non saranno mai realizzati.

Il Polo dei moderati di Tarquinia bacchetta l’amministrazione comunale restia ad indire bandi di gara.

«L’amministrazione delle mille proroghe, proroga su proroga arrivano a fine mandato sperperando soldi pubblici senza fare nessun bando oppure aspettando quello giusto – affermano Maurizio Leoncelli &Co – Prima è stata la volta del Cag, centro di aggregazione giovanile, che dal 2014 ha visto un susseguirsi di proroghe che hanno avuto il doppio dei costi di un bando; poi la differenziata e anche qui invece di fare un nuovo bando, è dal 2015 che si fanno proroghe su proroghe senza portare nessun beneficio per i cittadini; ora siamo alla proroga con il Comune di Montalto di Castro, per il limitato utilizzo di una dipendente che inizialmente doveva essere impiegata a Tarquinia per sei mesi poi il tempo è stato moltiplicato per tre, di fatto sostituendola ad un responsabile di Tarquinia. Anche in questo caso il tutto al doppio del costo e a beneficio non si sa di chi».

«Ma ci domandiamo – aggiungono dal Polo dei Moderati – perché questa amministrazione è più propensa a fare proroghe invece di indire un bando come prevede il piano per la prevenzione, l’anticorruzione e la trasparenza?»

«Adesso – incalzano dal Polo dei Moderati – siamo passati anche alle proroghe sui locali in conduzione i quali erano stati dichiarati di un costo che doveva essere abbattuto, considerando che il Comune di Tarquinia possiede locali dati gratuitamente ad associazioni con scopo di lucro, senza parlare della caserma dei Carabinieri, avuta dall’ Agraria da un debito di Ici, con appartamenti sfitti in via della Salute, che potrebbero essere utilizzati abbattendo così i prezzi degli affitti». «Speriamo che la nuova amministrazione – conclude il gruppo di Leoncelli – prenda in considerazione tutto ciò e invece di fare grandi progetti, che non verranno mai realizzati (vedi l’amministrazione Mazzola) risolva anche le cose meno eclatanti, abbattendo costi e riducendo la pressione fiscale».

ULTIME NEWS