Pubblicato il

Incendio di cumuli di rifiuti in un terreno nei pressi della Doganale

CERVETERI – In via Corrado da Magonza, in quella parte di territorio compreso tra Borgo San Martino e Cerveteri che tempo fa faceva parte del comune di Roma, nella serata di ieri è andato a fuoco un deposito all’aperto di materiali da risulta non definiti, ma che a prima vista, alcuni potrebbero avere caratteristiche tossiche. 
La notizia crea allarme tra la cittadinanza. Il luogo, nelle vicinanze del borgo di Ceri, è tra i più rinomati del territorio, e il sospetto che l’episodio potesse dare vita ad un fenomeno simile alla “terra dei Fuochi”, come in Campania, ha provocato inquietudine ansia e forse qualche notte insonne. 
Nel decreto legge sulla terra dei fuochi, viene introdotto infatti il reato di combustione illecita dei rifiuti, ed è previsto l’arresto se risulta evidente che l’incendio è di origine dolosa, se qualcuno viene trovato e colto in flagranza di reato o se ci sono elementi che inducono all’individuazione del responsabile. 
L’incendio che alle 20 non era ancora stato domato dai Vigili del fuoco della caserma di Cerenova, subito accorsi. E’ intervenuta anche una pattuglia della Polizia Locale e i Carabinieri di istanza a Passoscuro. Non si registrano feriti né ustionati. 
Sono in corso le verifiche per accertare la natura dell’incendio e risolutivi saranno i rilevamenti dei carabinieri che dovranno relazionare al magistrato, se le indagini produrranno elementi che possano fare ipotizzare ipotesi di reato. Allo stato dei fatti si tratto che alcuni cumuli di rifiuti, sparsi su un terreno privato di persona residente nei paraggi, hanno preso fuoco. Al di la di ogni ipotesi possibile, quindi, la popolazione auspica che il tutto sia avvenuto in maniera accidentale e che tutto sia nella norma. 
A garanzia dei cittadini rimane comunque il meticoloso lavoro in corso da parte dei carabinieri, della polizia locale e dei vigili del fuoco, impegnati a certificare la normalità dell’evento. Certo è che quei cumuli sospetti che sono stati visti bruciare hanno creato sospetto e allarme. Psicosi da terra dei fuochi? Si spera di si.

ULTIME NEWS