Pubblicato il

Furti a Tarquinia: rubati trattori

Furti a Tarquinia: rubati trattori

Colpo nella notte da oltre 100mila euro. Pochi giorni fa irruzione in una tabaccheria: trafugate sigarette per 15mila euro

TARQUINIA – Non si arresta l’ondata di furti che da tempo sta investendo la città di Tarquinia ma anche la vicina Montalto di Castro.

Un grave colpo è stato commesso venerdì notte ai danni di una nota azienda di macchine agricole situata lungo la provinciale Porto Clementino.

Sono stati rubati ben tre trattori, caricati all’interno di un camion di proprietà di un’altra ditta locale che lo aveva parcheggiato all’ingresso della cooperativa Pantano. Il camion è stato rubato, anch’esso, qualche chilometro più avanti rispetto all’azienda di macchine agricole. Si parla di un furto da oltre centomila euro, sul quale indagano i Carabinieri di Tarquinia.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i ladri sarebbero fuggiti dalla proprietà adiacente dove si trova un supermercato, dopo aver divelto la rete di recinzione. Ma non solo. Avrebbero anche fatto benzina in un distributore situato lungo l’autostrada e le telecamere dell’area di sosta avrebbero registrato il tutto. Al vaglio degli inquirenti le immagini per risalire ad indizi utili.

Una situazione che desta preoccupazione, comunque, quella dei furti in città, che continuano a verificarsi a cadenza molto ravvicinata. Domenica notte, verso le quattro, un altro importante furto è stato commesso ai danni di una tabaccheria situata nella zona periferica: trafugate sigarette per ben 15mila euro. Ad accorgersi dell’accaduto sarebbero stati i netturbini che avrebbero trovato la porta sfondata.

Nell’ultimo mese si tratta del terzo furto del genere. I ladri hanno infatti fatto irruzione due volte anche presso l’area ristoro e benzina situata sempre lungo la Porto Clementino, l’arteria provinciale che conduce al Lido. In tutti i casi era presente un sistema di allarme che sarebbe stato abilmente disattivato.

Preoccupati i cittadini che chiedono una maggiore sorveglianza. Tante anche le irruzioni registrate in abitazioni e ville.

Tra le problematiche sollevate anche la carenza di forze dell’ordine: non sarebbero in numero adeguato alla vastità del territorio. Secondo lo sfogo di un cittadino nel caso del furto alla tabaccheria i netturbini avrebbero chiamato i carabinieri che però non avevano uomini a disposizione, poi la Polizia ed anch’essa sarebbe stata a corto di personale. Solo alle sette del mattino sono potuti intervenire sul posto gli uomini della Guardia di Finanza.

E la gente si domanda sul web: «Ma cosa sta succedendo?»

ULTIME NEWS