Pubblicato il

Vertenza Tirreno Power: la Cgil chiede un incontro risolutivo

CIVITAVECCHIA – La Cgil chiede un incontro alle istituzioni per risolvere la vicenda Tirreno Power.

“Come è noto – scrive Alberto Manzini segretario generale Cgil Civitavecchia, Roma nord e Viterbo – a tutti, la vertenza va avanti da anni e solo recentemente ha  raggiunto, nel mese di dicembre, la sottoscrizione di un accordo sindacale  presso il Ministero delle Attività produttive”.

Dal sindacato spiegano di ritenere che “l’articolato di tale accordo, congiuntamente all’ipotesi di rinnovo del Ccnl riguardante queste maestranze, contengano – aggiunge Manzini – le condizioni affinché solo chi ha la possibilità di essere collocato in pensione, o attraverso altri strumenti normativi descritti, possa risolvere il proprio rapporto di lavoro con l’azienda e senza opposizione”.

Manzini prosegue evidenziando come la diminuzione degli attuali organici “determinerebbe l’impossibilità di mantenere i livelli di sicurezza nell’attività della centrale. Riteniamo da ultimo – conclude – che, difendere l’occupazione  in un  territorio fortemente provato come quello di Civitavecchia,  attraverso accordi che rendano possibile tale risultato, è  un obbiettivo che va  condiviso da tutti i soggetti interessati  e perseguito”.

La richiesta è indirizzata alla Regione Lazio ed al comune di Civitavecchia.      

ULTIME NEWS