Pubblicato il

Parco Spigarelli nel degrado

Parco Spigarelli nel degrado

CIVITAVECCHIA – Un degrado assoluto. 
Manutenzioni assenti da mesi. Perdite idriche all’ordine del giorno pronte a trasformarsi in melmose paludi. Ed una palazzina completamente abbandonata, pericolosa dal punto di vista strutturale e sanitario. 
È allarmante la situazione denunciata dai cittadini e relativa al parco Yuri Spigarelli di San Gordiano.  
«Può sembrare un’ovvietà dire che una città è innanzitutto un luogo, fisico e sociale, proprio dei cittadini che la abitano – ha spiegato un cittadino nella sua segnalazione – eppure si rende necessario ribadire questo elementare concetto all’amministrazione comunale, visto lo stato di degrado in cui versa il parco, uno dei pochi polmoni verdi della città di Civitavecchia, le cui condizioni igienico-strutturali ne impediscono un sicuro utilizzo da parte della cittadinanza». 
Da qui la richiesta di un immediato intervento per ripristinarne la fruibilità. Anche se non sarà facile. Soprattutto perché praticamente tutte le aree verdi cittadine versano in queste condizioni. Basti pensare al parco della Resistenza, abbandonato al degrado ed impraticabile. 
Il Pincio ha raggiunto l’accordo con Enel per la riqualificazione dei parchi cittadini, nell’ambito delle modifiche alle prescrizioni Via per Tvn. 
Ma il tempo passa ed il degrado aumenta, soprattutto in assenza di una pulizia e di una manutenzione svolte con regolarità. 
A quanto pare sarebbero in partenza i primi due progetti. 
Dopo una serie di rinvii e di osservazioni, sono pronti ad essere approvati dalla giunta i primi due progetti relativi proprio al parco della Resistenza e all’area verde del Palazzo d’Acciaio a Campo dell’Oro. Una volta avuto l’ok, Enel avrà dodici mesi di tempo per completare l’opera. Nel frattempo però le aree verdi continuano a non essere fruibili.

ULTIME NEWS