Pubblicato il

Tornado a Ladispoli: il ministro Martina firma il decreto per danni all'agricoltura

Tornado a Ladispoli: il ministro Martina firma il decreto per danni all'agricoltura

LADISPOLI – Lo scorso 20 febbraio il Ministero delle Politiche Agricole, come auspicato dall’assessore regionale Hausmann, ha accolto la richiesta della Regione e predisposto il decreto di declaratoria eccezionali avversità atmosferiche verificatesi sul territorio della Regione Lazio il 6 novembre 2016.
I comuni colpiti dall’evento atmosferico hanno subito ingenti danni al comparto agricolo. I seguenti comuni sono stati ricompresi nel suddetto decreto: Anguillara Sabazia, Campagnano di Roma, Castelnuovo di Porto, Cerveteri, Ladispoli, Roma e Sacrofano. 

«È dichiarata – si legge nel primo e unico articolo dell’atto – l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi elencati a fianco della sottoindicata provincia per i danni causati alle strutture aziendali nei sottoelencati territori agricoli, in cui possono trovare applicazione le specifiche misure di intervento previste del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102, nel testo modificato dal decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82.
Il decreto va quindi ad accogliere la richiesta presentata dalla Regione Lazio di attivare gli interventi compensativi previsti dal Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i danni alle strutture aziendali.

Tali interventi sono appunto previsti al Titolo I Capo II art. 5 del D.Lgs. 29 marzo 2004, n. 102 “Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole».
L’assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca Carlo Hausmann aveva inoltre preso l’impegno di utilizzare “il riconoscimento formale rilasciato dal Ministero per procedere all’attivazione del bando pubblico della misura 5.2 del PSR Lazio orientata a sostenere gli investimenti per il ripristino dei terreni agricoli del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali e da eventi catastrofici”.

La Sottomisura fa parte del Piano di Sviluppo Rurale del Lazio 2014-2020 e sostiene la ripresa delle attività produttive attraverso la corresponsione di indennizzi per la ricostituzione delle strutture e/o delle dotazioni aziendali danneggiate da calamità naturali o da eventi atmosferici.
«I danni all’Agricoltura sono regolati da una legge a parte, esistente da tempo – ha commentato il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta – è vero quindi che sono stati riconosciuti i danni. Per Ladispoli si tratta di 15 agricoltori della zona del Boietto. Il rimborso riguarda solo le colture e la somma non rientra nel milione stanziato dalla Regione per i Comuni». (F.P.)

ULTIME NEWS