Pubblicato il

"Tutto dipenderà dal concordato"

"Tutto dipenderà dal concordato"

I sindacati hanno incontrato il nuovo amministratore di Civitavecchia Servizi Pubblici Francesco De Leva. Cisl e Uil: "Incontro interlocutorio". Savignani: "Tra maggio e giugno il passaggio dei lavoratori nella nuova società".Critica l’Ugl - VIDEO

CIVITAVECCHIA – Un incontro interlocutorio. Una riunione per conoscere il nuovo amministratore unico della NewCo Civitavecchia Servizi Pubblici. Faccia a faccia, venerdì a Palazzo del Pincio, tra il dottor Francesco De Leva ed i rappresentanti sindacali del territorio per affrontare, ma soltanto a larghe linee, il discorso sul futuro delle partecipate cittadine. 

«L’amministratore – ha spiegato Giancarlo Turchetti della Uil – vuole collaborare con le parti sociali, percorrendo insieme tutti i percorsi: in questo modo possiamo controllare ogni aspetto della nuova società ed essere garanti per i lavoratori, senza scossoni sul sociale. Certo – ha sottolineato Turchetti – il futuro rimane appeso ad un filo al momento: dipenderà tutto dal concordato».

Rassicurazioni da parte dell’amministrazione sulla pubblicità dei servizi. «L’asta riguarderà solo i cespiti aziendali» ha aggiunto Turchetti, a cui ha fatto eco il collega Paolo Sagarriga Visconti della Cisl: «C’è una norme che dice che solo il Comune può affidare i servizi: ed il Comune – ha aggiunto – ci ha sempre garantito che saranno pubblici. Inoltre l’assessore Savignani ci ha confermato che, se tutto andrà bene, tra maggio e giugno avverrà il passaggio dei dipendenti alla nuova Csp».

Critica invece Fabiana Attig dell’Ugl: «C’è stato chiesto quali potrebbero essere i servizi aggiuntivi remunerativi – ha spiegato – eppure l’amministrazione  da un anno ha la nostra proposta sul tavolo e soprattutto c’e prima da chiarire la questione concordato». E non è convinta della questione dell’asta pubblica Attig. «Siamo sicuri che Csp si aggiudicherà tutto? – si chiede la segretaria di Ugl – difficile fidarci oggi: nel verbale di accordo firmato a dicembre, essenziale per presentare il concordato, era stato messo nero su bianco pubblicità dei servizi ed eliminazione dei superminimi: ma di questo oggi non abbiamo certezza. Un incontro ‘‘virtuale’’, senza parlare di nulla: l’ennesima presa in giro da parte di questa amministrazione comunale».

 

ULTIME NEWS