Pubblicato il

''Confido in un parere positivo''

''Confido in un parere positivo''

Il delegato al Bilancio Emanuele Minghella si dice fiducioso in un ripensamento del Collegio dei revisori dei conti dopo i dubbi sollevati anche da ‘‘Progetto centro’’ ''Ovviamente si parla solo di multe che sono a ingiunzione di pagamento''

SANTA MARINELLA – Il delegato al Bilancio Emanuele Minghella si dice convinto delle sue idee per quel che riguarda la rottamazione delle cartelle sulle tasse comunali riferite alle multe, e continuerà a verificare le prescrizioni richieste dal Collegio dei Revisori, che avevano dato parere negativo su questa operazione, per raggiungere l’obiettivo di abbassare le accise sui procedimenti notificati di Equitalia. A porre un dubbio sulla possibilità di effettuare uno sconto sulle multe erano stati i due rappresentanti in consiglio comunale di Progetto Centro, che avevano detto espressamente che il progetto non poteva essere attuato e che Minghella non avrebbe dovuto illudere i cittadini interessati. «Quando ho fatto la richiesta ai revisori dei conti di questo progetto – spiega Minghella – loro mi hanno risposto che, rispetto alla situazione di cassa, non potevano approvarla, salvo che non fossero messi nelle condizioni di avere degli schemi per capire di cosa si stava parlando. Io, dunque, ho fatto richiesta degli schemi alle due società incaricate dal Comune ad effettuare il recupero crediti delle tasse e delle multe inevase, e dopo motiverò ai revisori come vado a coprire questa cifra. Sono certo che entro tre giorni mi arriverà il parere positivo. Ovviamente la rottamazione vale solo per le multe che sono a ingiunzione pagamento. Dunque il cittadino, rottamando la cartella, potrà avere uno sconto del 70% sugli interessi. Stiamo parlando di una cifra intorno alle 100mila euro in totale. Secondo me, inoltre, queste operazione potrebbe consentire al Comune di introitare quelle multe che per anni non sono mai state pagate e che non pagheranno mai. Con questa operazione, colui che si è visto recapitare una multa, potrebbe essere sollecitato a pagarla perché potrà risparmiare il 70% degli interessi e delle accise che ci sono sopra». «Chiaramente – conclude Minghella – se non paghi, il Comune continuerà a perseguire il soggetto con i mezzi a disposizione dell’ente locale per il recupero della somma dovuta. Dunque i due rappresentati di Progetto Centro, invece di andarsela a prendere con chi non ha fatto nei tempi le richieste necessarie, vengono a sindacare sul fatto che non c’è l’autorizzazione dei revisori dei conti, come se fosse un’operazione inutile da parte mia. Invece io sono convinto che riusciremo a portare avanti la delibera e ad approvarla in consiglio comunale».

ULTIME NEWS