Pubblicato il

Fondo straordinario per il litorale: Cerveteri c'è

Fondo straordinario per il litorale: Cerveteri c'è

Il sindaco Pascucci ha annunciato che il Comune è entrato nella graduatoria del bando regionale con il progetto per la valorizzazione del lungomare a Campo di Mare, che prevede un contributo di 790 mila euro a fronte di un costo di investimento previsto pari a un milione e 220 mila. Gli interventi devono risultare formalmente attivi entro il 30 settembre, in caso contrario il  beneficio decade. Da risolvere il nodo della proprietà del sito, allo studio degli uffici competenti. Si potrebbe optare per un comodato d’uso gratuito a lunga scadenza

di GIULIANA OLZAI 

CERVETERI – Ed ecco arrivata la notizia che Cerveteri entra nella graduatoria del bando regionale, a suo tempo ampiamente riportato su queste colonne, che prevede l’accesso al Fondo Straordinario per il completamento del “Piano degli interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale” con il progetto denominato ”Riqualificazione e valorizzazione del lungomare dei Navigatori Etruschi in località Campo di Mare e realizzazione di percorsi atti a garantire l’accesso al mare e la fruibilità degli arenili”, per un contributo di 790 mila euro (pari al 64,75 per cento), a fronte di un costo di investimento previsto pari a un milione e 220 mila euro. A comunicarlo il sindaco Pascucci nel corso della presentazione della sua candidatura per il secondo mandato tenutasi sabato scorso allo Sporting Club a Cerenova. Il progetto prevede: una pista ciclabile, marciapiedi (per tutta la lunghezza del lungomare, di circa 1 km), arredi urbani (quali panchine, gettacarte, pensiline attesa autobus, internet wi-fi, percorsi di accesso al mare per disabili con abbattimento delle barriere architettoniche), illuminazione a basso inquinamento luminoso, alberi, riorganizzazione dei parcheggi. Il Sindaco non ha escluso che in fase di elaborazione del progetto esecutivo (quello tecnico col quale si avviano i lavori) e nella fase di gara, possano arrivare ulteriori modifiche e miglioramenti. La Giunta regionale ha fissato dei termini perentori per la realizzazione del progetto. Innanzitutto, ai fini della formale ammissione al contributo, entro 120 giorni dal recepimento della comunicazione della positiva valutazione, il Comune, a pena di esclusione dalla graduatoria, dovrà provvedere alla trasmissione della documentazione tecnico-amministrativa relativa alla progettazione “esecutiva” dei lavori proposti. Secondo, gli interventi ammessi al finanziamento dovranno, a pena di decadenza dal beneficio, risultare formalmente attivati, farà fede il verbale di consegna dei lavori, entro il 30 settembre 2017. Infine, le opere e le attrezzature dovranno risultare, sempre a pena di decadenza dal beneficio, fruibili e funzionali/operativi entro il termine previsto dal crono-programma di progetto e comunque entro i 2 anni successivi alla data di comunicazione dell’avvenuta concessione del contributo. Un fatto di non secondaria importanza sono le indicazioni del Tavolo Tecnico di Valutazione che dovranno essere interamente recepite nell’ambito della redazione della progettazione esecutiva delle opere e/o delle forniture. Tra queste si evidenzia una cosa di non poco conto, in quanto dovrà essere adeguatamente comprovata la disponibilità e il titolo di possesso dell’area o delle aree oggetto di intervento e la loro destinazione ad uso pubblico. Ora come è noto, l’area interessata risulta di proprietà della società Ostilia Srl, ex lottizzazione Campo di Mare con convenzione del 1991, quindi devono essere fatti salvi gli eventuali obblighi in capo al privato derivanti dalla convenzione stessa. Premesso che l’uso pubblico e di conseguenza la pubblica utilità del lungomare è contenuta nella storia e nell’uso che sinora se ne è fatto, il problema degli uffici comunali sarà quello di trovare una soluzione per configurare o la proprietà dei terreni interessati o qualcosa di assimilabile che permetta l’erogazione del contributo regionale. Sarà forse un comodato d’uso gratuito a lunga scadenza da parte dell’Ostilia verso il Comune?

ULTIME NEWS