Pubblicato il

''‘‘Il castello dei sapori’’è una scatola vuota''

''‘‘Il castello dei sapori’’è una scatola vuota''

Acp rimarca l’assenza di indicazioni sulla proposta della giunta Bacheca che costerebbe 47mila euro

S. MARINELLA – «Quarantasettemila euro per un progetto senza progetto, è l’ultimo capolavoro della giunta Bacheca. Si chiama il castello dei sapori buoni ed è una recente delibera che risponde a un bando per la valorizzazione dei borghi deliberato dalla Regione Lazio».

A dirlo sono i dirigenti di Acp che criticano l’iniziativa appoggiata dal Comune. «Il progetto – continuano – si prefigge lo scopo di valorizzare il castello di Santa Severa, nel suo valore storico e archeologico e il suo potenziale turistico con un investimento a lungo termine. E’ rivolto ai croceristi, ma anche ai visitatori della Regione. Si vogliono presentare prodotti tipici del Lazio, insieme ai prodotti delle filiere di eccellenza enogastronomica del territorio, ma soprattutto gli uomini che sono dietro alla creazione di questa ricchezza, la loro storia, la loro esperienza, il loro lavoro. Non mancheranno visite ai beni storici ed architettonici del sito, né manifestazioni artistico-culturali. Quarantasettemila euro per una manifestazione di quattro settimane da svolgersi nella prossima stagione autunnale. In questa fase il progetto resta vago, riguardo all’utilizzo del finanziamento, non ha un piano economico, non specifica come saranno spesi i soldi, né quali saranno i soggetti coinvolti. Il progetto approvato dalla giunta Bacheca è una scatola vuota e non si capisce su quali basi l’impegno economico viene definito congruo alle attività previste. Quali attività? Vi siete dimenticati una pagina della delibera o proprio non c’è niente? A immaginare ciò che non c’è, potremo comunque goderci le ottobrate sanseverine, immersi in un paesaggio unico, degustando prodotti locali tipici e tonnellate di acqua cotta o zuppe di pesce, visto che 47 mila euro hanno la coda lunga».

ULTIME NEWS