Pubblicato il

Isola ecologica a un passo dal taglio del nastro

Isola ecologica a un passo dal taglio del nastro

A fare il punto l’assessore Elena Gubetti: «Ormai ci siamo, mancano solo alcuni interventi per completarla». «Questo è un altro grande passo in avanti per arrivare al completamento del porta a porta su tutto il territorio. Una volta che si metterà a regime il servizio avrà un carattere più incisivo»

di TONI MORETTI

CERVETERI – Ormai ci siamo, mancano pochi altri interventi per completare l’Isola Ecologica. A fare il punto della situazione l’assessora Gubetti che dice: «I lavori che restano da fare sono veramente pochi e quindi a breve finalmente potremmo dire ai cittadini di conferire anche presso l’Isola ecologica. Questo è un altro grande passo in avanti per arrivare al completamento del porta a porta su tutto il territorio. Non avere avuto questa struttura fino ad ora è stato di impedimento al ritiro dei cassonetti  e delle  campane delle varie raccolte dalle strade. Con l’entrata in funzione dell’Isola si dà un’alternativa ai cittadini. Se per esempio qualcuno deve partire o è per vari motivi assente il giorno della raccolta, può avere un luogo comunque ove conferire i rifiuti nei tempi dettati dalle sue necessità. L’apertura dell’Isola ecologica sarà quindi un altro tassello importante per il porta a porta. Una volta che si metterà a regime il servizio assumerà un carattere più incisivo». 
L’assessora entra nello specifico e fa una panoramica dei lavori effettuati e dice: «Tutti i lavori sono in uno avanzato stato di avanzamento. E’ stato messo il cancello a completamento della recinzione ormai ultimata. Sono state montate le telecamere di sorveglianza già collegate e già funzionanti. E’ stato ultimato il sistema di illuminazione. E’ stato infine ultimato il posizionamento della vasca di depurazione, che è poi stato l’elemento che ha ritardato più di tutti il cantiere di lavorazione. Questa vasca ha il compito di raccogliere le acque piovane e di depurarle prima che vengano immesse nel fosso. Questo ha comportato un rallentamento in quanto si è dovuta fare una variante al progetto, avere l’autorizzazione dall’Area Metropolitana e dal Genio civile. Tutto è ora completato  e ora si stanno facendo le gettate di cemento armato per le piazzole ove andranno parcheggiati i cassoni degli scarrabili». 
E’ evidente la soddisfazione dell’assessora Gubetti. Una soddisfazione che rimarca il vedere ripagato tanti sforzi, tanta tensione per avere lavorato, si, con tanti picchi di entusiasmo e di apertura ad una collaborazione convinta da parte di alcuni cittadini, ma anche con un clima di indifferenza e anche di ostilità da parte di altri. Gli irriducibili contestatori del tutto, anche di quanto sta andando bene e non aiuta a farlo andare meglio, anzi crea ostacoli corroborate da chiacchiere strumentali fagocitate da moralisti dell’ultima ora che non si girano a guardare il proprio passato, che dovrebbe indurli ad una seria riflessione, quando utilizzano i social come pulpito per prediche che stimolano più le viscere che la ragione.    

ULTIME NEWS