Pubblicato il

Bando per la raccolta rifiuti, Massera interroga la giunta

Bando per la raccolta rifiuti, Massera interroga la giunta

Il consigliere di minoranza chiede di vederci chiaro

S. MARINELLA – Il consigliere comunale di minoranza Stefano Massera ha presentato una interrogazione al sindaco, in merito alla nuova gara sul servizio di raccolta rifiuti del Comune. «Un servizio – si legge nella lettera – affidato nell’ultimo quinquennio alla Gesam, con scadenza febbraio del 2016. La Giunta decide di affidare a una società specializzata la redazione del nuovo bando, che la Project Management e Finance consegna e il 20 gennaio del 2016 e che la giunta approva. Nella delibera si legge che, successivamente alla versione consegnata il 16 novembre dai professionisti incaricati, il progetto è stato ulteriormente esaminato dall’amministrazione comunale in più riunioni consultive, dalle quali sono emerse ulteriori proposte di modifica. I professionisti incaricati trasmettono gli elaborati modificati in sostituzione e integrazione del progetto originalmente trasmesso, mentre il Comune fa due proroghe alla Gesam. Il nuovo bando passa attraverso l’Autorità Nazionale Anticorruzione che ribadisce l’obbligo da parte delle amministrazioni di procedere a nuova gara nel caso il servizio appaltato fosse necessario alla scadenza del contratto richiamando l’applicabilità della legge 62 del 2005. Due proroghe in un anno, quando invece la legge prevede che entro 90 giorni dalla scadenza, va pubblicato un nuovo bando. Dunque, chiedo se e come l’amministrazione ritiene di aver rispettato le norme sopra richiamate per il regime delle proroghe relativamente al contratto in esame, in quali riunioni consultive l’amministrazione avrebbe esaminato ulteriormente il progetto del nuovo appalto e perché queste riunioni non sono state notificate ai consiglieri di minoranza. Quali sarebbero state le ulteriori proposte di modifica, in quali date e con quali atti tali modifiche sono state trasmesse ai professionisti incaricati, e con quali atti i professionisti hanno modificato il testo».

ULTIME NEWS