Pubblicato il

Olimpiadi della Cultura e del talento: edizione da record

Olimpiadi della Cultura e del talento: edizione da record

Oltre 9700 gli iscritti con la partecipazione di una squadra spagnola. Gli organizzatori: "Iniziativa sempre più internazionale". Giovedì e sabato le semifinali al teatro Traiano per 2400 ragazzi suddivisi in 400 squadre  VIDEO

CIVITAVECCHIA – Un’edizione da record, all’insegna di una sempre maggiore internazionalizzazione e con molte novità. Tornano le Olimpiadi della Cultura e del Talento, forti di un’esperienza lunga otto anni e con partner che continuano a credere in questa iniziativa: Fondazione Cariciv, comuni di Tolfa e Civitavecchia ed Alessandro Battilocchio, sempre al fianco della giovane squadra di organizzatori. 

I numeri la dicono lunga sulla crescita e sulla qualità delle Olimpiadi. Sono quasi diecimila gli iscritti e venti le regioni rappresentate alle quali si aggiunge quest’anno anche una rappresentanza di Barcellona. La Puglia si conferma regione con il maggior numero di iscritti, ben 1890; 130 le città rappresentate e 186 gli alunni civitavecchiesi iscritti. Di questi una quarantina sono arrivati alle semifinali, che si svolgeranno giovedì e sabato al teatro Traiano. Saranno 2400 gli alunni pronti a sfidarsi, divisi in 400 squadre; è Cecina la città più rappresentata con 90 studenti. 

“Siamo davvero soddisfatti – ha spiegato l’organizzatore Daniele Ceccarelli – questa manifestazione è cresciuta negli anni e noi con lei, apportando novità come quella del coinvolgimento di una scuola spagnola, le eliminatorie svolte negli istituti eliminando la piattaforma online, l’eliminazione della carta alle semifinali, con i quiz che saranno proiettati”. 

Un’iniziativa che coinvolge migliaia di ragazzi e che porta indubbi benefici anche ai comuni che le ospitano. A partire da Civitavecchia che da domani vedrà oltre duemila studenti e relativi accompagnatori in città. Per loro, come confermato dall’assessore Enzo D’Antò, saranno organizzate iniziative correlate, c la visita alla Civitavecchia sotterranea, un incontro con il giornalista Osvaldo Bevilacqua, un workshop sull’iperrealismo, una visita agli studi TV di Mecenate ed un incontro con un doppiatore al nuovo sala Gassman. “Nonostante le difficoltà economiche – ha spiegato – quest’anno abbiamo deciso di contribuire, con duemila euro, anche per sottolineare la valenza di questa iniziativa”. 

Sempre in prima linea il comune di Tolfa, che anche quest’anno ospiterà le finali il 21 e 23 aprile prossimi con circa 260 alunni. “Un momento atteso per le nostre città – ha sottolineato il sindaco Luigi Landi – un progetto territoriale di qualità di cui andare fieri”. 

Lo ha ribadito anche Alessandro Battilocchio, che ha ribadito la partnership con il governo maltese che ospiterà a fine agosto la squadra vincitrice per una settimana a Gozo. “Stiamo lavorando – ha aggiunto – per ospitare dei ragazzi maltesi a Tolfa durante le finali, mentre abbiamo già avviato dei colloqui con l’Albania per coinvolgere una scuola il prossimo anno. Intanto uno dei ragazzi che si distinguerà per il talento potrà partecipare alla nostra prossima missione umanitaria”. 

Particolarmente soddisfatto l’avvocato Vincenzo Cacciaglia della Fondazione Cariciv che ha ribadito come “l’ente, per progetti seri e di qualità come le Olimpiadi, c’è. Parliamo di una iniziativa – ha aggiunto – che va avanti ormai da otto anni, a dimostrazione della sua valenza”. 

VIDEO

ULTIME NEWS