Pubblicato il

Helyos, sindacati pronti alla battaglia

Helyos, sindacati pronti alla battaglia

CIVITAVECCHIA – Confronto e riflessione per stabilire una strategia e decidere le prossime mosse. I sindacati, in particolare la Cgil un risultato – seppur tampone – a casa lo hanno portato: nel pomeriggio l’azienda ha corrisposto la parte mancante del mese di gennaio. 
Questo l’epilogo, del quale si ritengono soddisfatti i rappresentanti sindacali, dopo le proteste di questa mattina al Pincio. “Abbandono” è stato il sentimento di queste donne-lavoratrici, emerso soprattutto dalla  voce delle rappresentati sindacali: 90 le famiglie lasciate a se stesse, a combattere per poter continuare a vivere con decenza, con uno stipendio sicuro a fine mese. Sui volti delle dipendenti Helyos – Unilabor i segni inconfondibili della disperazione, di chi fatica a sbarcare il lunario o addirittura a garantire alla propria famiglia i beni di prima necessità. E il subentro della nuova società potrebbe addirittura peggiorare le cose. 
“Per il momento l’azienda ha pagato gli stipendi – dichiara la rappresentante sindacale della Cgil Chiara Ceccarelli – giustificando i ritardi parlando di problemi tecnici. Valuteremo ora la strategia da adottare, non possiamo subire ogni mese lo stesso trattamento”. Sulla vicenda interviene anche Fabiana Attig (Ugl): “Verificheremo le spettanze che l’azienda vanta nei confronti del Comune – fa sapere – se dovessero rilevarsi delle anomalie ci attiveremo presso le sedi competenti”.  
G.D.C.

ULTIME NEWS