Pubblicato il

Ristoratore spara e uccide ladro

Un assalto a notte fonda da parte di una banda di malviventi in un ristorante in provincia di Lodi ha causato la morte di uno dei banditi, trascinato via e poi abbandonato successivamente dai complici in fuga. Il fatto è accaduto intorno alle 3 e mezza all’Osteria dei Amis a Casaletto Lodigiano, nella frazione di Gugnano. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato il proprietario a sparare e ad uccidere il ladro. Sul caso indagano i carabinieri.
Dalle prime ricostruzioni sembra che nonostante l’allarme i ladri, almeno tre, non si siano fermati, provocando la reazione del titolare Mario Cattaneo, che vive sopra al ristorante assieme alla sua famiglia e ai genitori. Per difendersi avrebbe preso un fucile da caccia. Da una colluttazione e una sparatoria sarebbe partito un colpo che ha colpito uno dei banditi, ferendolo a morte. Il corpo è stato ritrovato a circa 200 metri dall’osteria. Per il titolare, ascoltato dai carabinieri, escoriazioni curate all’ospedale.
Il ristoratore all’Adnkronos: «Non si sono fermati davanti a nulla. Paura? Sì, tanta. Tantissima». Mario Cattaneo, proprietario del ristorante di Casaletto Lodigiano assaltato nella notte dai banditi è ancora sotto shock. «Mi ha svegliato l’allarme – racconta all’AdnKronos – sono andato a vedere e me li sono trovati di fronte». Attimi di panico difficili da gestire «non posso dire molto – spiega – ci sono ancora colloqui con i carabinieri, stanno facendo rilievi e cercando di capire bene la dinamica, fortunatamente siamo riusciti a difenderci». (Adnkronos)

ULTIME NEWS