Pubblicato il

Storace dalla parte dei pescatori di Tolfa e Allumiere

Storace dalla parte dei pescatori di Tolfa e Allumiere

RIPOPOLAMENTO ITTICO. Interrogazione del vicepresidente del consiglio regionale

TOLFA – Francesco Storace scende in campo a fianco dei pescatori del Lazio. Dopo la protesta dei pescatori di Tolfa e Allumiere che nel giorno della riapertura della pesca alla trota si sono trovati di fronte al mancato ripopolamento delle acque e dopo la risposta di Città Metropolitana, che ha spiegato che non dipende da loro, i pescatori collinari si sono rivolti alla Regione Lazio e qui il vice presidente del Consiglio regionale Francesco Storace ha accolto le loro istanze. Storace ha quindi chiesto ufficialmente «chiarimenti sul mancato ripopolamento ittico delle acque interne dopo aver appreso la notizia che nella giornata dell’apertura della pesca alla trota avvenuta l’ultima domenica di febbraio non è stato effettuato il ripopolamento nei fiumi del Lazio». Il vice presidente regionale del consiglio del Lazio evidenzia che ha saputo di questo problema «attraverso lasegnalazione di tantissimi pescatori del territorio rimasti delusi e sconcertati» e per questo ha presentato un’interrogazione. «Nello specifico – sottolinea Storace – visto che negli anni il popolamento è stato sempre effettuato, che la Regione Lazio percepisce i soldi provenienti dal versamento per il rinnovo delle licenza e che dal 3 marzo 2016 le competenze in materia di caccia e pesca sono passate dalla Città Metropolitana alla Regione Lazio e che, come riportato sul quotidiano La Provincia, Città Metropolitana non solo ha reso disponibile alla Regione stessa gli incubatori ittici di Anguillara Sabazia e di Jenne, ma ha anche autorizzato l’uso di beni mobili strumentali allo svolgimento delle funzioni ed ha anticipato le spese amministrative per le utenze elettriche e per i mangimi. Considerando inoltre che per i comuni limitrofi ai fiumi e nello specifico per i comuni di Tolfa ed Allumiere limitrofi al fiume Mignone, questo evento avrebbe generato per i Comuni stessi un movimento economico rilevante, con la mia interrogazione chiedo a Zingaretti e Hausmann di fornire delle valide motivazioni sulle cause che hanno impedito il ripopolamento ittico. Soprattutto devono indicare come intendono sopperire a tale mancanza».

Rom. Mos.

ULTIME NEWS