Pubblicato il

''Un segretario di classe seconda è previsto dalla legge''

''Un segretario di classe seconda è previsto dalla legge''

Il sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca smentisce la minoranza: «Non è un declassamento». «Le fasce non si riferiscono ai comuni, pertanto i finanziamenti non c’entrano»

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Le critiche che hanno investito la giunta Bacheca, che ha presentato una delibera per declassare la città di Santa Marinella da classe A a 1B, non sono state tollerate dal primo cittadino che in un comunicato ha reso nota la sua posizione, accusando la minoranza di stravolgere la realtà dei fatti. «Come al solito – commenta il sindaco Bacheca – i fatti vengono stravolti e si immaginano scenari che non hanno alcun fondamento. Mi viene da sorridere alle dichiarazioni dei consiglieri di minoranza quali, ad esempio, che attraverso il declassamento non si otterrebbero finanziamenti e contributi statali, perché fino ad oggi quanta pioggia di soldi è giunta a Santa Marinella nonostante la presentazione di più progetti per la messa in sicurezza del territorio o importanti infrastrutture? La verità è che i governi hanno smesso da tempo di finanziare i Comuni anzi, sono sempre più tartassati, come dimostra l’ingente cifra che solo il nostro Comune versa allo Stato ogni anno per il cosiddetto Fondo di Solidarietà». «Tornando al discorso segretario comunale – continua Bacheca – la delibera non è affatto un declassamento, ma consente di attingere alla fascia dell’albo dei segretari che sono abilitati fino a 65mila abitanti, come sarebbe corretto per la fascia demografica del Comune, tanto è vero che nel testo della delibera è espressamente previsto di avvalersi di questo nel procedimento di copertura della segreteria generale di questo Ente, della potestà di nomina del segretario, anche tra quelli iscritti nella fascia corrispondente alla classe demografica di appartenenza dell’Ente e cioè Comuni fino a 65mila abitanti, ovvero della classe seconda, in base alla tabella A, allegata al Dpr numero 749 del ’72 quindi, come si evince dal punto precedente, è previsto dalla legge che fino a 65mila abitanti, ci sia un segretario di classe seconda. La fascia A, non classe, è comunque riferita esclusivamente ai segretari, non ai Comuni e pertanto nulla c’entrano finanziamenti, contributi». «La minoranza – conclude il sindaco – ha perso ancora una volta l’occasione per tacere».

ULTIME NEWS