Pubblicato il

Dehors, via al progetto

Dehors, via al progetto

Sta per diventare operativo il piano voluto dalla giunta Bacheca. Marongiu: «Una risposta concreta alle richieste dei commercianti»

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Sta per diventare operativo il progetto voluto dalla giunta Bacheca e proposto dall’assessore allo Sviluppo economico Roberto Marongiu, in merito ai dehors tanto che in consiglio comunale è stato approvato il regolamento per la loro istituzione. Cioè la disponibilità di uno spazio esterno ad esercizi commerciali di somministrazione, attraverso la realizzazione di apposite strutture.

«Una risposta concreta nei confronti dei commercianti della città – dice Marongiu – il quale darà un impulso certamente positivo allo sviluppo economico e turistico di Santa Marinella e Santa Severa, oltre all’aspetto del decoro urbano. Prima di discutere ed approvare questo regolamento abbiamo voluto condividerlo con gli interessati, proprio per valutare le esigenze ed i suggerimenti della categoria. L’idea, oltre all’aspetto estetico, comunque fondamentale per una città turistica come la nostra, è quella di consentire a questa specifica categoria, in difficoltà al pari di tutte le attività produttive della nostra città, di ampliare le proprie attività e opportunità lavorative, offrendo così un servizio più efficiente, non soltanto nella stagione estiva. Con questo nuovo regolamento sarà consentito alle attività di somministrazione di alimenti e bevande in tutto il territorio di Santa Marinella e Santa Severa di occupare anche parte di marciapiedi e parcheggi pubblici e ad uso pubblico, con delle strutture coperte e chiuse sia parzialmente sia totalmente, per un periodo minimo di 6 mesi ad un periodo massimo di un anno rinnovabile, al fine di migliorare l’offerta turistica, commerciale, nonché il contesto urbano. Difatti attraverso delle tipologie limitate di strutture dehors, sarà migliorato anche l’aspetto esteriore del nostro tessuto urbano garantendo contestualmente i necessari passaggi pedonali, nonché la sicurezza stradale e veicolare. Il regolamento entrerà in vigore solo a partire dal prossimo mese di aprile in modo tale da dare ai commercianti il tempo utile per adeguarsi, in un momento storico come questo, dove le attività di commercio al dettaglio chiudono i battenti a causa della forte crisi economica».

«Si parla che – conclude Marongiu – sull’intero territorio nazionale, circa duemila attività che chiudono ogni mese. In questo scenario negativo, l’amministrazione comunale, non ha voluto aggravare nell’immediatezza i propri commercianti, concedendo quindi un anno di tempo per adeguarsi. Chi occuperà lo spazio pubblico o chi ne farà richiesta con più di quattro tavoli, da quest’anno dovrà adeguarsi».

ULTIME NEWS