Pubblicato il

Tavolo permanente sul lavoro: prima convocazione

Tavolo permanente sul lavoro: prima convocazione

Il sindaco Antonio Cozzolino e il presidente della commissione lavoro Francesco fortunato hanno notificato la creazione a tutti i soggetti politici, economici e sindacali interessati del territorio, i lavori partiranno il 30 marzo alle 15, presso l’aula Cutuli del Comune 

CIVITAVECCHIA – Cozzolino e Fortunato danno il via al tavolo permanente sul lavoro. Nella giornata di ieri il Sindaco ed il presidente della commissione lavoro hanno fissato la prima convocazione del tavolo per il 30 marzo alle 15, presso l’aula Cutuli del Comune.

“Il nostro obiettivo – spiega Fortunato – è quello di raccogliere tutte le idee e le proposte dai vari attori protagonisti del territorio per trovare tutti insieme soluzioni condivise che possano portare beneficio al territorio e alla fondamentale questione lavoro”.

Fortunato prosegue dicendo che si tratterà di un tavolo di ascolto.

“Mi auguro – aggiunge il pentastellato – che arriveranno molte proposte, da discutere ai vari livelli, per sollecitare poi le varie amministrazioni a compiere i passi di propria competenza. Su una questione così delicata, specie in questo contesto storico, mi auguro – conclude Fortunato – che si remi tutti nella stessa direzione al netto della differenza di idee che è lecito ci sia, e si lavori congiuntamente per il rilancio del territorio”.

La lettere che notifica la creazione del tavolo è stata inviata a tutti i soggetti, politici, economici e sindacali, del territorio: il presidente dell’Adsp, Enel, Tirreno Power, Fondazione Cariciv, Unindustria, Cna, Confcommercio, Cgil, Cisl, Uil, Usb, Ugl, le parlamentari Marta Grande e Marietta Tidei, i consiglieri regionali Gino De Paolis e Devid Porrello e l’assessore regionale al lavoro Lucia Valente.

Nel testo vengono indicati i principali obiettivi del tavolo: monitoraggio costante della situazione occupazionale, individuazione dei punti di forza e di debolezza del sistema produttivo locale, orientamento dell’offerta lavorativa in accordo con i bisogni espressi dal territorio e la facilitazione della sinergia tra i soggetti coinvolti e gli organi istituzionali.

ULTIME NEWS