Pubblicato il

A lezione di Diritto Umanitario Internazionale

A lezione di Diritto Umanitario Internazionale

Fiumicino.  La Croce Rossa al Centro Tecnico Rifornimenti (CTR) di Fiumicino. Dal 20 al 24 marzo si parla di come bisogna comportarsi in teatri operativi

FIUMICINO – Dal 20 al 24 marzo si svolgerà, presso il Centro Tecnico Rifornimenti (CTR) di Fiumicino, il LXV Corso di Formazione per “Operatori Internazionali in Diritto Internazionale Umanitario».  Il corso, suddiviso in sessioni specialistiche attinenti le diverse tematiche del diritto internazionale applicabile ai conflitti armati, è stato organizzato dal Centro Tecnico Rifornimenti di Fiumicino grazie alla collaborazione del Comitato per la Diffusione del Diritto Internazionale Umanitario (D.I.U.) e del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.
Durante le lezioni, che si terrano da istruttori di alto livello, saranno analizzati gli aspetti più profondi delle diverse materie afferenti il D.I.U., dalle sue origini fino alle prospettive future della sua applicazione evidenziandone l’importanza anche nel conflitto aereo e affrontando le funzioni e le responsabilità della Corte Penale Internazionale. Il corso, strutturato in 36 ore comprendenti lezioni frontali e “case studies” pratici, si concluderà venerdì 24 marzo con la consegna degli attestati ai discenti dell’Aeronautica Militare, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, del Corpo di Vigli Urbani, della Croce Rossa Italiana e del Corpo Militare della CRI.
La direzione del Corso è affidata all’Avvocato Gerardo Di Ruocco e al Notaio Giulia Clarizio mentre il CTR garantirà il supporto logistico ed organizzativo. La cerimonia di apertura del corso, alla presenza della Direzione Corsi, è stata presieduta dal Comandante del CTR Il Colonnello Roberto Palmisano, a sua volta, ha evidenziato il valore di quest’attività ai fini della preparazione del personale militare su tematiche di assoluta importanza nell’impiego dello strumento militare in operazioni fuori area in un contesto socio-politico che è profondamente cambiato. Proprio tali evoluzioni, secondo il Colonnello palmisano, hanno stimolato la Forza Armata a rendere sempre più dinamica la propria policy indirizzandola in un costante accrescimento delle conoscenze del personale verso il Diritto Internazionale Umanitario.
Significativo anche l’intervento del Notaio Clarizio, che ha evidenziato come uno dei compiti principali della Croce Rossa Italiana sia la disseminazione del Diritto Internazionale Umanitario, sottolineando la sua particolare soddisfazione nel vedere impegno partecipativo e passione nel personale frequentatore.

ULTIME NEWS