Pubblicato il

Al Granarone ''Sicurezza nelle emergenze''

Al Granarone ''Sicurezza nelle emergenze''

Da venerdì tre giorni di incontri, lezioni e dibattiti organizzati dal Gruppo comunale di Protezione civile. Venerdì esercitazione a Valcanneto per rischio incendio interfaccia che coinvolgerà gli alunni della Don Milani e la popolazione 

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Tre giorni di incontri, lezioni e dibattiti  dedicati alle attività da svolgere  nelle situazioni di emergenza. ‘‘Sicurezza nelle emergenze’’, è il titolo della manifestazione culturale organizzata dal Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cerveteri in collaborazione con Il Corpo Militare di Croce Rossa Italiano  e le associazioni di volontariato del territorio da venerdì a domenica al Granarone, con lo slogan ‘’Per una risposta concreta servono persone concrete’’. 
«E’ un evento di una certa portata – spiega il comandante Marco Scarpellini – che richiamerà i più grandi esperti della Protezione civile e destinato agli operatori del settore ma soprattutto alla popolazione civile. Col nostro slogan c’è anche l’intento di reclutare  dei volontari».  
Venerdì mattina attorno alle 10 inizia l’esercitazione a Valcanneto, che durerà un paio d’ore, organizzata dal Gruppo comunale di Protezione civile con il coinvolgimento della scuola Don Milani e della popolazione interessata che risiede nella zona rischio incendio di interfaccia e precisamente: Istituto Don Milani, via Alessandro Scarlatti, via Arrigo Boito, via Guido D’Arezzo e Largo Arrigo Boito. Si consiglia vivamente ai cittadini interessati di partecipare e collaborare. L’esercitazione consiste nell’evacuazione delle abitazioni ricadenti nel perimetro a rischio, circa 400 persone, e dell’Istituto, con il raduno di circa 300 alunni presso l’Area Raccolta sita in Largo Boito. Si è tenuta una riunione con tutti i cittadini per informarli sull’argomento e fornire tutte le spiegazioni.  Nel pomeriggio alle ore 16.30, il sindaco Pascucci inaugura la tre giorni formativa, che prevede il rilascio di idonea attestazione a tutti i partecipanti. Alle 17 il colonnello Roberto Orchi, della CRI,  illustrerà le strategie e le procedure per l’allestimento di strutture di accoglienza e di assistenza alla popolazione. Subito dopo, Silvio Pagano,  delegato per la Formazione sanitaria della popolazione, illustrerà le tecniche di BLS (Basic Life Support) infante e pediatrico e cenni sulle tecniche RCP (Rianimazione cardiopolmonare). Alle 18.30 la protagonista sarà la musica con un gemellaggio  tra l’orchestra swing norvegese “Hardanger Big Band” di Jondal, e la Moonlight Big Band del Maestro Augusto Travagliati.
Sabato alle 10 sarà inaugurata la mostra fotografica a cura del Corpo Militare Croce Rossa Italiana e dei Gruppi Comunali ed associazioni di Protezione Civile. Alle 10.30 Piero Moscardini racconterà la storia e la lunga attività della Protezione Civile tra evoluzioni ed involuzioni. A seguire l’ingegner Francesco Geri, del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile parlerà dei rischi che si possono correre e degli incidenti rilevanti in fase di trasporto, mentre alle 12 il colonnello Giuseppe Scrofani, della CRI,  illustrerà i piani di emergenza per le grandi infrastrutture di trasporto.
Nel pomeriggio, alle 16, i volontari del Gruppo Comunale racconteranno la recente esperienza di assistenza alla popolazione di Torrita di Amatrice, zona fortemente colpita dal terremoto. 
Domenica si comincia alle ore 10 con il professor Matteo Ruggeri dell’Università La Cattolica che parlerà dell’integrazione delle competenze e l’analisi decisionale nelle Emergency Management. Si prosegue con l’intervento del dottor Giuliano Pardini, funzionario della Protezione Civile di Viareggio che illustrerà le criticità e le prospettive dei primi 25 anni di attività della Protezione Civile. Quindi, il dottor Pino Goduto illustrerà le esigenze di alta professionalità della Protezione civile alla luce della nuova legge di riforma. Infine, la chiusura dei lavori sarà a cura del sindaco Pascucci. 
A chiusura del ciclo di conferenze, sia venerdì che sabato al piazzale del Granarone la Protezione Civile di Cerveteri farà un’attività divulgativa e dimostrativa, che durerà fino alle 22, con le attrezzature e le tecnologie del servizio. Durante tutta la mattinata di domenica, invece, tutti i bambini dai 5 ai 12 anni potranno fare pratica a bordo di Quad e fare attività di esercitazione della Protezione Civile.

ULTIME NEWS