Pubblicato il

Il Comune passa all'open source

CIVITAVECCHIA – Il Comune approda all’open source. Grazie alla pianificazione dell’assessorato all’innovazione tecnologica, retto da Gioia Perrone, si è avviata la fase di migrazione ai software liberi. In particolare la versione 5.2 di Libreoffice, che andrà a sostituire nel giro di 1 anno la suite office attualmente utilizzata da tutti gli uffici.

“Al termine di questo procedimento – spiega l’assessore Gioia Perrone – si eviteranno le spese relative alle licenze, quantificabili in circa 30mila euro. È il primo passo per il completo passaggio di tutti i sistemi informativi utilizzati nel Comune al software libero. Ad ottobre si procederà alla prima migrazione dei dati. Per questo scopo – conclude la grillina – si è tenuto un corso di formazione per dipendenti comunali, che a loro volta dovranno istruire i loro colleghi circa le modalità del trasferimento dati in questo nuovo sistema informativo”.

ULTIME NEWS