Pubblicato il

Musica, lacrime e commozione per Giovanni Boelis

Musica, lacrime e commozione per Giovanni Boelis

Molto partecipata la serata in suo ricordo

SANTA MARINELLA – Musica, lacrime e commozione, per la serata dedicata a Giovanni Boelis ed organizzata in occasione della festa di S. Giuseppe. Giovanni Boelis, era noto non solo perché per anni ha rivestito un ruolo politico e amministrativo nella città, ma soprattutto perché, da giovane, per anni ha fatto parte di un gruppo musicale che negli anni ’60 si esibiva nelle discoteche della nostra regione. Giovanni, scomparso il 15 dicembre del 2015, ha sempre avuto una grande passione per la musica e con la sua voce suadente ha fatto ballare alcune generazioni di giovani. Alla serata a lui dedicata, era presente anche il figlio Daniele, che ha voluto omaggiare il papà mettendo insieme, in un evento speciale, tutti quei complessi musicali in cui Giovanni ha fatto parte tra cui I Ragazzi del Campanile e Gli Asteroidi. Tante canzoni degli anni ’60 che Mino Bosco, con il suo complesso e poi Piero Zoi, Giancarlo Fontana, Luciano Siviero, Mauro Agozzino, Enzo Iacobelli, Silvano Blasi, Saverio, Alessandro e Edoardo Manca, hanno proposto con una lacrima agli occhi, per quelle serate passate insieme con Giovanni Boelis. Anche il figlio Daniele ha voluto ricordarlo. «Sono emozionato per questa serata dedicata a mio padre – ha detto Daniele – e ringrazio tutti per la loro presenza. Questo evento è nato con lo scopo di ricreare un’atmosfera di amicizia e non certo per interpretarlo come un memorial. Per questo ringrazio l’amministrazione comunale e tutti i vecchi amici di mio padre che questa sera sono qui». Nel corso della serata, è stato ricordato anche Roberto Salerni, anche lui scomparso alcuni anni fa e ex componente del complesso degli Asteroidi.

ULTIME NEWS