Pubblicato il

Santa Marinella. Calvo: ''Urge una soluzione''

Santa Marinella. Calvo: ''Urge una soluzione''

VIGILI URBANI. Il delegato risponde a Galletti. «Bisogna coprire il posto da comandante»

S. MARINELLA – È polemica tra il delegato alla Polizia locale Massimiliano Calvo e il presidente del movimento giovanile Noi Cielo Azzurro Pino Galletti, in merito alla vicenda che ha riguardato l’ex comandante dei Vigili urbani Mario Adinolfi che qualche settimana fa, attraverso una lettera, ha deciso di rinunciare all’incarico che gli era stato affidato dal Comune di Santa Marinella in qualità di responsabile della Polizia locale con un contratto full time. Galletti, nella sua requisitoria, diceva «ci siamo dichiarati contrari all’avvento del comandante di Manziana, contestando la tesi del delegato alla Polizia locale Massimiliano Calvo. Ricordiamo benissimo come il delegato Calvo aveva osannato l’arrivo del nuovo comandante, definendo questo incarico come un avvenimento storico di grande portata per la nostra cittadina, specificando che quel ruolo avrebbe riportato credibilità alla polizia locale. Questo discorso, a noi giovani non e’ piaciuto, in quanto a nostro avviso sembrava denigrare il ruolo occupato, fino a quel momento, dall’allora comandante Keti Marinangeli, che abbiamo sempre sostenuto per la sua professionalità e presenza costante sul territorio». Una dichiarazione che ha mandato su tutte le furie il delegato Calvo che risponde così: «Quanto scrive Galletti sul comandante, con il suo sedicente movimento, è a dir poco delirante – afferma il consigliere comunale – ricordo a Galletti e ai suoi adepti, che chi amministra, non fa tesi, ma degli atti a cui seguono dei fatti. Oltre ad aver detto cose inesatte e false, è evidente che Galletti ha trovato un modo subdolo e alquanto avvilente per avere spazio sui giornali, su temi di cui non è a conoscenza. Lui ha avanzato un teorema che è solo nella sua immaginazione. Gli faccio presente che l’arrivo del nuovo comandante era finalizzato a dare una sorta di quadratura all’interno del comando della Polizia locale, senza dover limitare i poteri di chi, in quel contesto, sta facendo il suo lavoro. Il vice comandante Marinangeli, ha tutta la nostra stima, in quanto ha tenuto ad interim quell’incarico per diverso tempo e lo farà anche oggi che il dottor Adinolfi non ci sta più». «Abbiamo grande fiducia in lei – conclude Calvo – ma dobbiamo comunque trovare una soluzione definitiva alla copertura del posto da comandante. La Marinangeli manterrà questo ruolo fino al termine di questa legislatura».

ULTIME NEWS