Pubblicato il

Scomparsa in crociera: resta in carcere Daniel Belling

Scomparsa in crociera: resta in carcere Daniel Belling

Il Tribunale del Riesame ha respinto la richiesta degli avvocati Luigi Conti e Laura Camomilla. Il marito della donna cinese, arrestato dalla Polizia di frontiera mentre stava imbarcandosi sull'aereo per tornare in Irlanda, è accusato di omicidio 

CIVITAVECCHIA – Resta in carcere Daniel Belling, il cittadino irlandese accusato di aver ucciso sua moglie mentre si trovavano in crociera nel Mediterraneo. La decisione è stata presa dai giudici del Tribunale del Riesame di Roma, che hanno respinto l’istanza presentata dagli avvocati difensori dell’uomo, Luigi Conti e Laura Camomilla. 

Belling è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Frontiera al termine della crociera, mentre tentava di tornare in Irlanda in aereo insieme ai figli di 4 e 6 anni. Della moglie, la 36enne Xiang Lei Li, o comunque del suo corpo non c’è traccia da più di un mese. La crociera della famiglia a bordo della Msc Magnifica si è tinta di giallo: cosa sia accaduto a bordo della nave è un mistero. 

L’uomo non ha mai denunciato né al personale di bordo né tantomeno alla Polizia la scomparsa o l’allontamento della moglie: per gli inquirenti la donna sarebbe stata gettata in mare di notte, durante la navigazione.  

ULTIME NEWS