Pubblicato il

Si è spento l'ex presidente del Tribunale Mario Almerighi

Si è spento l'ex presidente del Tribunale Mario Almerighi

L'ex pretore d'assalto stroncato da una lunga malattia. Negli ultimi anni si era dedicato alla letterature e al teatro, con un occhio ai giovani

CIVITAVECCHIA – Si è spento nella notte l’ex presidente del Tribunale di Civitavecchia Mario Almerighi. Malato da tempo, non è riuscito a combattere fino in fondo la sua battaglia. Aveva 78 anni. Pretore d’assalto negli anni ‘70 è stato tra i fondatori, insieme a Giovanni Falcone, nell’88, del Movimento per la Giustizia, un cartello culturale che denunciava il corporativismo in magistratura. 

È stato presidente della fondazione Sandro Pertini e negli ultimi anni si è dedicato alla letteratura e al teatro, con l’obiettivo primario di portare il valore della legalità soprattutto tra i giovani. Ancora sui palchi e nelle scuole d’Italia lo spettacolo “Il testimone”, scritto insieme a Fabrizio Coniglio protagonista in scena con Bebo Storti; si tratta della storia del sacrificio di Giangiacomo Ciaccio Montalto, coraggioso giudice trapanese ucciso dalla mafia. Almerighi è autore anche de “La borsa di Calvi”, “Mistero di Stato. La strana morte dell’ispettore Donatoni”, “Petrolio e politica. Oro nero, scandali e mazzette: la prima tangentopoli”, “Suicidi?: Castellari, Cagliari, Gardini” solo per citarne alcuni. 

La salma di Almerighi sarà esposta nell’aula Occorsio presso il Tribunale di Roma, in piazzale Clodio, dalle 8 alle 11. Il rito funebre sarà celebrato a Roma presso la Chiesa di San Pancrazio (via di San Pancrazio 5/a).

ULTIME NEWS