Pubblicato il

Sprar: Ladispoli e Cerveteri ospiteranno 300 migranti

LADISPOLI – Ladispoli e Cerveteri accoglieranno complessivamente circa 300 migranti nell’ambito del progetto SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). Dopo l’adesione di Civitavecchia, si vociferava che anche Ladispoli e Cerveteri si sarebbero dichiarate disponibili a intraprendere questo percorso. Così ieri mattina, dopo l’incontro tra il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta e il Prefetto di Roma, la dott.ssa Paola Basilone, il primo cittadino ha ufficializzato la disponibilità di Ladispoli a partecipare al progetto SPRAR. «Ladispoli – ha detto Paliotta – presenterà insieme al comune di Cerveteri, nell’ambito del piano di zona per i servizi sociali, un progetto che preveda l’accoglienza diffusa in appartamenti evitando così la possibilità che i privati possano affittare strutture al Ministero degli Interni saltando ogni possibilità di controllo da parte dell’Ente locale. Il piano verrà presentato a settembre. Ringraziamo la dottoressa Basilone per l’attenzione dimostrata durante il confronto». Sui numeri il sindaco di Ladispoli Paliotta e l’assessora alle politiche sociale di Cerveteri Francesca Cennerilli hanno confermato che la prefettura ha indicato circa 150 persone per Ladispoli e circa 140 per Cerveteri. Sulla tempistica è evidente che, al di là di una manifestazione di buona volontà e del concreto avvio dell’iter per il bando, le attuali amministrazioni potranno far poco. Si tratta infatti di partecipare nella finestra temporale di settembre, mesi dopo le elezioni amministrative di primavera, quando la situazione politico amministrativa potrebbe anche essere cambiata radicalmente. Al massimo si potranno porre le basi per un progetto che spetterà alle prossime amministrazioni condurre in porto.

ULTIME NEWS